Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane: uno dei finalisti è del Liceo S. Cantone di Pomigliano D’Arco.

Redazione

Mille fogli vulcanici (LT) di Vigliotti Maria Pia del Liceo “S. Cantone” di Pomigliano D’Arco.

Finaliste del Primo Concorso Nazionale indetto dalla Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA) ed ISPRA, con il Patrocinio Morale del Ministero della Transizione Ecologica, sono: l’ITT “Panetti – Pitagora di Bari; l’ISIS di Follonica; l’ITCS “F. Pacini” di Pistoia; i Licei “G.Galilei – M. Curie” di Monopoli; l’IISS “F. Crispi” di Ribera”;  l’Istituto Salesiani di Treviglio; l’Istituto “Fermi – Sacconi – Ceci” di Ascoli Piceno; il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Bitonto; il Liceo Polo Val Boite di Cortina d’Ampezzo; l’Istituto “L. Bucci” di Faenza; l’IPSSAT “R. Chinnici” di Paternò; il Liceo “S. Cantone” di Pomigliano D’Arco. 

Cerimonia di premiazione il 6 Ottobre a Roma – Dipartimento Scienze della Terra – Università “La Sapienza”. 

 Antonello Fiore (geologo, Presidente Nazionale SIGEA) : “Centinaia le foto pervenute. Ben 12 saranno le finaliste. Il 6 di Ottobre la giuria sceglierà le tre meritevoli. La data della premiazione, il 6 ottobre, è quella individuata dalla 41a sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO come data per celebrare annualmente a livello mondiale la Giornata Internazionale della Geodiversità.  Obiettivo del concorso avvicinane i giovani all’arte fotografica e promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei siti di interesse geologico (geositi) e i paesaggi geologici italiani”. 

 “Sono centinaia le foto inviate dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado italiane per la prima edizione nazionale del concorso fotografico "Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane" a cura della Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA-APS) e dell’ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e con il patrocinio morale del Ministero della Transizione Ecologica. Gli studenti hanno inviato i propri scatti catturando alcuni aspetti della geologia e dei paesaggi geologici del nostro Paese, alcuni dei quali realizzati nel corso di escursioni scolastiche.

La Giuria del concorso, composta da Diego Albanese (docente di Scienze Naturali), Agnese Bonomo (Geologa della SIGEA-APS), Marina Fabbri (Geologa della SIGEA-APS), Marco Pantaloni (Geologo dell’ISPRA), Roberto Pompili (Geologo dell’ISPRA), ha selezionato 12 foto vincitrici che saranno premiate il prossimo 6 ottobre 2022 alle ore 13.00 presso Aula Lucchesi - Dipartimento di Scienze della Terra della Sapienza Università di Roma (Piazzale Aldo Moro). Obiettivo del concorso avvicinane i giovani all’arte fotografica e promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei siti di interesse geologico (geositi) e i paesaggi geologici italiani”. Lo ha annunciato Antonello Fiore, geologo, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale. 

Dunque ben 12 le foto finaliste con 12 scuole finaliste: l’ITT “Panetti – Pitagora di Bari con la foto “La testimonianza della vita” geosito di Taranto, scattata dallo studente Armenise Marco; l’ISIS di Follonica con la foto “I colori delle Biancane (GR)”, scattata dalla studentessa Gabbiani Giada. 

C’è anche Pistoia con in finale l’ITCS “F. Pacini” per la foto “Finestra sulle Tremiti (FG), scattata da Giraldi Sofia. Ed ancora i Licei “G.Galilei – M. Curie” di Monopoli, foto “Il cratere (NA)”, di Indiveri Elena. In finale anche l’IISS “F. Crispi di Ribera” con la foto scattata dallo studente Marretta Getano , la “La casa nella roccia (AG)”. Premiato l’Istituto Salesiani di Treviglio con la foto “Freddo come il marmo (BG)”, scattata da Monde Edoardo Khoi. In finale anche: l’Istituto “Fermi – Sacconi – Ceci” di Ascoli Piceno con “Stalattiti e stalagmiti (AN)”, foto di Nazarova Dariya; il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Bitonto, con la “Veduta dal Lago Carezza (BZ), scattata da Perrini Luca Vito Antonio; il Liceo Polo Val Boite di Cortina d’Ampezzo, con la foto “Veduta degli Spalti di Toro (BL)” della studentessa Pincin Sara; l’Istituto “L. Bucci” di Faenza con “I segni del tempo (RA)”, foto di Placci Matteo; l’IPSSAT “R. Chinnici” di Paternò con “Un sassolino nell’acqua dei Ciclopi (CT)” di Elisabetta Sottile. 

In finale anche il Liceo “S. Cantone” di Pomigliano D’Arco, nel napoletano, con la foto “Mille fogli vulcanici (LT)”, di Vigliotti Maria Pia. 

Tutti gli studenti saranno premiati con Attestato di partecipazione e libri offerti dalla Zanichelli.

Nel corso della cerimonia saranno rese note le tre foto, individuate dalla giuria come le più rappresentative, che riceveranno ognuna in premio un buono acquisto di euro 300 (trecento/00) offerto dalla SIGEA-APS.

Avvicinare i giovani al patrimonio geologico e al corretto uso della nuova tecnologia! Il 6 di Ottobre, la Giuria renderà note le tre foto più rappresentative!

“Ogni volta che ci fermiamo ad ammirare uno dei tanti meravigliosi paesaggi che caratterizzano la nostra Penisola, la sua unicità è strettamente legata alla varietà di tipi di rocce, minerali e fossili, alle forme e ai fenomeni che l’hanno modellato, cioè alla geodiversità. Alcuni luoghi hanno in particolare la peculiarità di saper raccontare, con la propria geodiversità, la storia dell’evoluzione geologica della Terra. Sono siti di particolare importanza geologica e vengono chiamati geositi. 

La data della premiazione, il 6 ottobre, è quella individuata dalla 41a sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO come data per celebrare annualmente a livello mondiale la Giornata Internazionale della Geodiversità. Quest’anno sarà la prima edizione e la premiazione avverrà nell’ambito del convegno organizzato presso Aula Lucchesi del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Roma “Sapienza”

Lo scopo di questa Giornata  - ha concluso Antonello Fiore - sarà di sensibilizzare la società sull’importanza che la natura “non vivente” ha per il benessere e la prosperità di tutti gli esseri viventi sul pianeta. 

La Giuria ha inoltre individuato tra i dodici scatti selezionati le tre foto più rappresentative che saranno rese note nel corso della cerimonia di premiazione. Tutti gli studenti, oltre l’attestato di partecipazione, riceveranno dei libri offerti dalla casa editrice Zanichelli e gli autori delle tre foto più rappresentative dello spirito del concorso riceveranno ciascuno un buono acquisto offerto dalla SIGEA-APS”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250