Marigliano, la bomba d'acqua arriva in chiesa. Smottamenti a via Panico.

Anita Capasso

Il sindaco Jossa dispone la chiusura delle scuole. *** FOTO ***

MARIGLIANO - La bomba d’acqua che ha colpito la Campania fa danni anche nell’hinterland.  

Sono venuti giù 400 litri di acqua al metro quadrato. Una portata enorme, mai registrata prima. Chiuse le scuole per verificare le situazioni di agibilità di strade ed edifici colpiti. “La sicurezza prima di tutto”: i sindaci su questo hanno fatto fronte comune.

A Marigliano si sono registrate diverse criticità.  Addirittura tra via Amato Panico e via Croce, sul corso Campano c’è stato uno smottamento. Sul posto sono intervenuti la protezione civile la Salamandra e la polizia municipale. 

È  stata disposta la chiusura di via Amato Panico per permettere ulteriori verifiche tecniche. Off limits masseria Mautone , a Miuli, che resta percorribile, solo se necessario, dai residenti  e via Padre Pio completamente allagata.

A via Giannone invece l’acqua ha superato abbondantemente il livello stradale ed è arrivata in chiesa.  La strada si è trasformata in un fiume in piena.

 “L’impianto di sollevamento di Lausdomini  ha retto –afferma il sindaco Giuseppe Jossa- ma si sono verificate altre criticità. La sicurezza prima di tutto”. 

Disagi a Faibano che è praticamente rimasta isolata. Allagamenti si sono verificati ovunque. Situazione critica anche nelle varie contrade cittadine.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250