Tufino, condivisione di valori per una nuova coalizione politica

Vincenzo Esposito

TUFINO – Con lo scioglimento del Consiglio Comunale si apre una nuova pagina per la politica di Tufino, con la comunità pronta a tornare al voto durante la prossima primavera. C’è già fermento in paese, con una nuova coalizione pronta a scendere in campo. 

“Dopo un ventennio di totale buio e crisi economica e sociale – le parole dell’ex consigliere Andrea Esposito – starà ad un nuovo gruppo di lavoro ridare dignità politica a Tufino. Il candidato sindaco dovrà essere garante, persona seria e brillante, che firmerà il contratto con i tufinesi per i prossimi 5 anni. Parlo a nome dei tanti amici con cui condividerò questo nuovo percorso. Il passato è sotto gli occhi di tutti. Vogliamo impegnarci per garantire un futuro di buon governo alla nostra Tufino. Coalizione aperta solo alle forze sane che vogliono rendere il programma più competitivo". 

Le polemiche non ci interessano come non ci interessa sprecare tempo a parlare di un passato non edificante che siamo riusciti ad archiviare. Il nostro obiettivo è quello di costruire un nuovo progetto politico che diventi ambizioso grazie al contributo di tutti e la forza della nostra alleanza è proprio questa: i soggetti che sottoscriveranno  il documento di coalizione hanno dimostrato di avere una priorità. Il programma. L’interesse collettivo e  il pensiero comune è quello  di garantire a Tufino un lungo corso di buon governo, con dei valori sani, fondato sulla legalità, sulla trasparenza, sulla partecipazione e sulla condivisione. 

Dove i diritti siano considerati tali e non favori. Dove tutti siano uguali di fronte all’amministrazione, senza voler favorire gli amici e penalizzare i nemici. Chi vince le elezioni diventa il sindaco di tutti non solo di chi ti ha votato. Bisogna ricostruire sul piano etico e morale il contesto politico da zero ma ce la faremo in quella che considero un’impresa di buon governo. 

E’ evidente che a tanti mesi dalle elezioni la coalizione resta aperta  ma solo alle forze sane che condividano i valori e soprattutto condividano il programma e vogliano dare un contributo per ampliarlo e renderlo ancora più competitivo rispetto alle migliori istanze che arrivano dalla società. Da questo punto di vista saremo ben lieti di confrontarci ed allearci con tutti quelli che vogliano aprire a TUFINO  un nuovo corso di buon governo fondato sui valori e sull’idea di città che intendiamo realizzare per riaffermare il primato dell’interesse collettivo su quello di parte. 

Prima della campagna elettorale  abbiamo intenzione di organizzare una conferenza programmatica durante la quale non solo presenteremo il candidato a sindaco e la coalizione ma entreremo nei dettagli elencando le priorità programmatica della nostra agenda di governo. Non si tratta della solita lista della lavandaia ma parleremo dei problemi della gente, dei problemi che da cittadini quotidianamente siamo costretti ad affrontare. Non ci interessano i proclami ma le cose concrete da realizzare se gli elettori premieranno il nostro progetto di governo. Vogliamo partire dall’ordinario. Una buona amministrazione si vede da questo: servizi che funzionano. E’ inutile fare grandi proclami, preoccuparsi dei grandi annunci faraonici se poi non si riescono a tenere i conti in ordine, non si riesce a garantire la mensa scolastica, strade pulite e percorribili. 

 L’obiettivo è quello di partire dal basso, garantendo percorsi di cittadinanza attiva. Cambiare metodo e valori e di conseguenza modo di amministrare. . Cercare di coinvolgere la cittadinanza attiva, i cittadini, la società, su cosa manca e cosa si deve realizzare. Elaborare le loro richieste e rispetto alla programmazione e alla disponibilità finanziaria mettere su carta un bilancio di programmazione corrispondente alle richieste dei cittadini. Sarebbe un primo importante segnale subito percepibile che dimostrerà come le cose siano cambiate rispetto al passato recente.  Le idee sono tante, attendiamo che la coalizione si chiuda per mettere tutti i progetti su carta e presentare alla città, come detto, un ambizioso progetto di governo. 

Finalmente si parla di contenuti e non di veleni, di personalismi esasperati, di quella pratica che ha trovato diritto di cittadinanza. Tufino per troppi anni che segue la logica “se stai con me sei il migliore, se te ne vai il peggiore”. Un’incoerenza che alla fine non ha pagato ma che negli anni ha creato un vero e proprio vortice fondato su sterili questioni personali. Distinte, distanti e lontane dalle esigenze del territorio”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Vincenzo Esposito >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250