Crisi di Governo, Salvini: il mandato esplorativo è solo tempo perso

Paolo Isa

Terminato il  primo  giorno di incontri per il presidente della Camera Roberto Fico. Lo stesso Fico ha confermato che da domani comincerà una seconda tornata di incontri, probabilmente  incontrerà singolarmente i gruppi, come è avvenuto ieri e oggi, oppure  le riunioni avranno una diversa composizione dei partecipanti.

Nei colloqui di oggi europeisti, autonomie e gruppi misti di Camera e Senato si sono schierati per un governo politico a guida Conte. La giornata di ieri si è conclusa con il pieno sostegno di 5 Stelle, PD e Leu al presidente del Consiglio. Renzi ha chiesto un programma scritto, solo dopo si parlerà di nomi. Anche per Zingaretti serve un patto di fine legislatura. Per Salvini il mandato esplorativo è solo altro tempo perso.

Il confronto fra le forze di maggioranza avverrà "nella mattinata di domani qui a Montecitorio". Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, al termine delle consultazioni.

"Dagli incontri con le forze politiche è emersa la disponibilità comune a procedere su un confronto comune per raggiungere una sintesi".

Intanto il Presidente di Confindustria,  Bonomi (Confindustria): ha riferito:

"Laddove ci sono settori in grossa sofferenza o chiusi per disposizione del governo, lì ci sia la cassa Covid gratuita e il blocco dei licenziamenti. Nei settori che avranno una ripresa diciamo invece dateci la possibilità di liberare".  La manifattura, ha aggiunto, se il piano vaccinale funzionerà, "potrebbe avere una ripresa".

"Ci siamo ritrovati di fronte a una crisi politica che ha dato un'altra scossa a una situazione già difficilissima da gestire. Ora bisogna mettere da parte gli scontri e raccogliere l'apporto positivo di ogni forza politica dell'attuale maggioranza". Lo scrive in un post il deputato questore M5S Francesco D'Uva. "Il nostro obiettivo - aggiunge - è contribuire, in modo responsabile e costruttivo, alla formazione di un governo ambizioso e lungimirante, che per noi deve essere guidato da Giuseppe Conte. Serve un Movimento compatto più che mai al suo interno, leale e serio come sempre nei rapporti con le altre forze di maggioranza e all'altezza del ruolo cardine che ricopre negli equilibri di governo. Con questa consapevolezza affrontiamo le prossime sfide, prendiamo per mano l'Italia e guidiamola fuori dalla crisi".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250