Governo Draghi: mercoledì il voto di fiducia alle Camere

Paolo Isa

23 ministri: 8 donne e 15 uomini, 8 tecnici e 15 politici (4 M5s, 3 ciascuno per Pd, Fi e Lega, uno per Leu e Iv)

Il nuovo governo di Mario Draghi che ieri ha presentato la lista dei suoi 23 ministri: 8 donne e 15 uomini, 8 tecnici e 15 politici (4 M5s, 3 ciascuno per Pd, Fi e Lega, uno per Leu e Iv). Sette nomi del governo Conte, tra cui il ministro della Sanità Speranza, quello degli Interni Lamorgese e quello degli Esteri Di Maio, restano al loro posto.

 

Nasce il ministero della Transizione ecologica affidato al fisico Roberto Cingolani . La Lega, con Giorgetti, conquista il dicastero per lo Sviluppo economico. Il giuramento, che segna l'entrata in carica dell'esecutivo guidato dall'ex presidente Bce, è iniziato alle 12 al Colle, di fronte al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Draghi è il primo a giurare. A seguire, i ministri senza portafoglio e poi quelli con portafoglio.

 

Questa la formula del giuramento pronunciata da ogni membro dell'esecutivo di fronte al Capo dello Stato: «Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della nazione». Il giuramento si svolge senza stretta di mano tra il Presidente della Repubblica, quello del Consiglio e i vari ministri dopo la lettura della formula di rito, per il rispetto delle norme anti-pandemia: solo un saluto finale con gli auguri di rito. Alle 14 si è riunito il primo Consiglio dei ministri. Mercoledì il voto di fiducia alle Camere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250