Somma Vesuviana, pugno duro contro lo sversamento dei rifiuti

Redazione

“Linea dura di questa Amministrazione nei confronti di chi attenta al patrimonio ambientale e alla salute della comunità. Chiunque viola le norme a tutela del patrimonio ambientale e dunque sversa rifiuti è tenuto a procedere alla rimozione, all’avvio, al  recupero e allo smaltimento degli stessi rifiuti ed al ripristino dello stato dei luoghi.  Ricordiamo che in base alle norme nazionali chiunque non ottempera all’ordinanza del Sindaco, di cui all’art, 192 D.Lgs. 152/2006  è punito con la pena dell’arresto fino ad un anno. Nei giorni scorsi, in seguito alla segnalazione giunta dal Raggruppamento Carabinieri Parchi Stazione di Ottaviano di presenza di rifiuti di vario tipo come bottiglie di vetro, materiale edile, barattoli di alluminio, plastica in località Palmentiello, abbiamo individuato i proprietari dei terreni che avranno 90 giorni di tempo dalla notifica dell’ordinanza sindacale per provvedere allo smaltimento”.  Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana. 

“Ricordo che i  proprietari di terre dove vengono abbandonati rifiuti, sono tenuti a provvedere allo smaltimento/recupero degli stessi, nei modi di legge e tramite ditte opportunamente autorizzate, ma anche a ripristinare lo stato dei luoghi, a porre in essere le misure necessarie per impedire l’accesso e l’abbandono incontrollato dei rifiuti. Nel caso ad esempio della località Palmentiello – ha proseguito Salvatore Di Sarno -  i proprietari dell’area segnalata saranno tenuti a comunicare a questo Comune l’avvenuta esecuzione di quanto ordinato al fine di consentire l’effettuazione delle opportune verifiche da parte dei competenti organi di controllo. In caso di inottemperanza a quanto previsto nella Ordinanza sindacale, si procederà all’esecuzione d’ufficio, in danno ai soggetti responsabili ed al recupero delle somme anticipate da questa Amministrazione, mediante iscrizione a ruolo delle relative somme e riscossione coatta delle stesse, fatta salva l’applicazione delle sanzioni amministrative e penali previste dall’art. 50 del D. Lgs.vo n.267/2000, nonché a presentare denuncia alla competente Autorità Giudiziaria, ai sensi dell’art. 255, comma 3 del D.Lgs. 152/2006”.

 

Il sindaco ha ricordato anche che in più punti della città sono state posizionate numerose telecamere.

“Grazie alle videocamere, nelle scorse settimane abbiamo individuato persone che andavano a sversare rifiuti - Giorgio  - ha concluso Salvatore Di Sarno -  soprattutto ingombranti. Queste persone sono state individuate e sanzionate”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore