Crisi di governo: M5S non vota la fiducia, Draghi si dimette

Paolo Isa

Il presidente del Consiglio Mario Draghi dopo l'incontro con Mattarella: "È venuto meno il patto di fiducia alla base dell'azione di governo". Nelle ore precedenti i pentasellati non avevano partecipato al voto a Palazzo Madama. Premono per le elezioni Fdi e la Lega, con Salvini che sente Berlusconi e parla di "piena sintonia nel centrodestra"

Vi ringrazio per il vostro lavoro, i tanti risultati conseguiti. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto, in un momento molto difficile, nell'interesse di tutti gli Italiani", le parole del Premier al Cdm.

"Voglio annunciarvi che questa sera rassegnerò le mie dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica. Le votazioni di oggi in Parlamento sono un fatto molto significativo dal punto di vista politico.

La maggioranza di unità nazionale che ha sostenuto questo governo dalla sua creazione non c'è più'".

Il presidente del Consiglio ha annunciato al Cdm il suo passo indietro dopo la decisione da parte del Movimento 5 stelle di non votare la fiducia.

L'Aula del Senato aveva comunque dato l'ok al dl aiuti, ma i pentastellati non avevano partecipato al voto.

Dopo la votazione, Draghi aveva lasciato palazzo Chigi per salire al Quirinale per un colloquio di circa un'ora con Mattarella.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Soul Burger
test 300x250
In Evidenza
test 300x250