Marigliano, la rigenerazione del rione 219 di Pontecitra passa attraverso la street art

Anita Capasso

*** FOTO ***

MARIGLIANO - La rigenerazione urbana del rione di edilizia popolare 219 di Marigliano passa attraverso la street art. Il sindaco della città metropolitana Gaetano Manfredi punta sulla  bellezza per riqualificare le periferie ed i rioni a rischio offrendo modelli positivi. Continuerà su questa scia e sarà vicino al territorio di Marigliano e al nolano.

Lo ha detto in mattinata alla cerimonia di inaugurazione delle opere realizzate sulle mura delle torri del rione popolare di via Amendola. Erano presenti tra gli altri  il sindaco Giuseppe Jossa, Massimiliano Manfredi, il consigliere regionale Felice Di Maiolo, Vincenzo Caprio, Agenzia dei Comuni Nolani,  la preside del liceo scientifico  Nicoletta Albano, parte attiva del progetto, il presidente del consiglio comunale Dino Manna e il sindaco del comune di Castello di Cisterna, Aniello Rega oltre a rappresentanti della scuola Pacinotti. Presente anche il comandante della polizia locale, Emiliano Nacar.  Un grande segnale di legalità in un quartiere tendenzialmente a rischio e dove il male del vivere fa spesso parlare le cronache. Adesso però si e' celebrata la bellezza e l' integrazione tra centro e periferia  anche con la rappresentanza del primo circolo didattico, diretto da Tania Iasevoli, sostituita dalla collaboratrice  Gina Cervone. Un grande evento che deve coinvolgere i giovani, unica speranza per un mondo migliore.

Si dà il calcio di inizio. " E' una iniziativa in cui crediamo fermamente - afferma il sindaco Giuseppe Jossa- non esistono periferie. Cancelleremo quegli steccati invisibili nell' ottica della città policentrica, coinvolgendo la gente e in particolare gli studenti. Siamo non a caso vicino alla scuola, avamposto di legalità ".

La speranza, infatti, viene da  “Su con il Murales”, kermesse di street art  promossa dall’Amministrazione Comunale di Marigliano e  finanziata dalla Città Metropolitana di Napoli e coordinato da INWARD. A realizzarla l’artista Teso, storica firma del graffiti writing napoletano e oggi creativo urbano e illustratore affermato. L’opera, realizzata sulla facciata della Scuola Elementare “Pacinotti”, è dedicata allo sport e   si ispira alle  creazioni degli studenti dell’indirizzo artistico del  Liceo C. Colombo di Marigliano, votate e selezionate in seguito proprio dai giovanissimi alunni della Pacinotti. Il murales  dal titolo “Tutt’uno”, rappresenta, invece,  una sintesi delle creazioni realizzate dagli studenti:  riporta, infatti, in silhouette, una serie di sport, incardinati dinamicamente tra rotazioni, slanci e movimenti, dimostrando convivenza polisportiva. A marcare il saettante gruppo di atleti raffigurati è una grande onda, mentre sullo sfondo campeggia il Monte Somma.

L' ingegnere Gaetano Manfredi è compiaciuto e raggiante: il suo concetto di fare largo alla bellezza sta prendendo piede.

Le sue parole sono esplicative:" Complimenti a tutti coloro - aggiunge Manfredi - che hanno partecipato alla rigenerazione urbana. La rigenerazione è fatta di bellezza. Continueremo su questa scia. Si dà una nuova identità urbana, fatta di simboli e di arte. La grande sfida è questa. Rigenerazione urbana e sociale vanno di pari passo. Il ruolo della comunità educativa è fondamentale.  Questo luogo ha bisogno di interventi .Bisogna far partire una grande comunità educante come momento importante di coesione sociale. La città metropolitana sarà vicina a Marigliano e a Nola. Guardare alla dignità dei luoghi è fondamentale...il messaggio dell' arte è importante". Adesso bisognerà anche lavorare per fornire servizi,  curare il verde urbano e il decoro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250