Marigliano, agosto incandescente: Michele Cerciello critica il Puc dei 3 mila alloggi.

Anita Capasso

*** MANIFESTO DELL'OPPOSIZIONE ***

MARIGLIANO - Agosto incandescente anche sul piano politico a Marigliano. L’assessore defenestrato Michele Cerciello di Impegno Civico ha ampiamente criticato il Puc dei 3 mila alloggi.

Ancora una volta l’argomento Piano Urbanistico Comunale genera situazioni che si prestano ad aspre  polemiche. A  dichiararlo su un manifesto murale sono  i gruppi di opposizione con le sigle di Andiamo Avanti, Cambia, Popolari, Periferia 2030 e Progetto Sociale per Alaia. 

All’unisono scrivono: ”La coalizione Pd, Forza Italia (Azione?) lascia la città nel degrado più assoluto pensando solo alle poltrone. In due anni di nulla nominati parenti e amici nelle varie commissioni  e negli enti sovracomunali. Degni di attenzione sono gli incarichi professionali e l’affidamento dei lavori pubblici.

Per soddisfare la fame di potere, cacciato prima l’assessore Irene Sorgente e poi l’assessore Michele Cerciello. Colpevole quest’ultimo di aver criticato il Puc dei tremila alloggi. Si aggrava la situazione delle quote rosa. In violazione dello Statuto comunale e del Tuel. I consiglieri di minoranza  chiedono l’immediato rispetto della parità di genere e l’eliminazione di ogni situazione di illegittimità o conflitti di interesse in Giunta”. 

Accuse pesanti che gettano ombre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore