Marigliano, coronavirus: divieto di sport all'aperto, sanificazione delle strade, consigli per evitare il contagio

Viviana Papilio

Lo comunica il sindaco alla città

MARIGLIANO - “Siamo fermi ai due casi già noti, non ci sono altri contagiati e sono sotto controllo altri soggetti”. Con queste parole il sindaco Antonio Carpino inizia  a informare i cittadini in un video  questa mattina, 16 marzo.

Maglie strette per limitare il contagio e sforzo unanime per controllare tutto il territorio comunale, questo l’impegno assunto con dedizione massima dall’amministrazione comunale con il supporto di tutte le forze sceglie in campo per la gestione dell’emergenza.

Intanto il Sindaco continua a tenere aggiornati i cittadini attraverso i social e a ribadire alcuni concetti essenziali affinché gli sforzi intrapresi si rivelino utili.

L’affondo questa volta è immediato: il Sindaco denuncia una eccessiva presenza di persone in strada, situazione che se non rientrasse immediatamente porterebbe a drastici provvedimenti quali l’ausilio dell’esercito e un’applicazione rigida delle disposizioni.

Sport all’aperto non è in alcun modo praticabile, l’opportunità viene revocata in virtù di un abuso sconsiderato della stessa, divenuta occasione di assembramenti o passeggiate superflue.

Regole essenziali:

necessaria e imprescindibile è l’igiene personale per combattere un virus che prolifera in assenza di pulizia. Vanno lavate con frequenza le mani e la faccia, occorre usare la mascherina per evitare la diffusione del contagio, soprattutto nell’eventualità che si possa essere infetti senza avere alcun tipo di manifestazione della malattia. Importante è anche la sanificazione delle superfici e degli ambienti.

Sanificazione delle strade:

da domani 17 marzo inizierà una nuova sanificazione del territorio che riguarderà tutte le strade cittadine. Priorità al Centro Storico e a Miuli, zone non toccate dalla prima azione di disinfezione per ragioni tecniche. Nei giorni seguenti si proseguirà ovunque.

Raccomandazioni:

Il Sindaco ricorda che è assolutamente vietato recarsi dal medico o presso i centri diagnostici qualora si dovessero manifestare sintomi sospetti. La procedura da rispettare è quella di contattare telefonicamente il medico curante per escludere assolutamente l’eventuale diffusione del virus.

Mascherine:

Previste per domani l’arrivo di mascherine chirurgiche. Ancora una volta il primo cittadino ribadisce l’importanza di dare priorità a chi ne abbisogna con assoluta necessità con preghiera di evitare esodi presso il Comune nel tentativo di accaparrarsene una.

Servizio a domicilio per i bisognosi:

Croce Rossa, volontari, associazioni di Protezione Civile locali mettono in campo la propria disponibilità per supportare chi effettivamente ha bisogno di supporto per fare la spesa, in assenza di qualsiasi altra forma di sostegno familiare o alternativo. Si invita a non approfittare del beneficio quando non necessario.

Quindi Carpino conclude con due appelli, uno in riferimento alla solita diffusione delle bufale e l’altro rivolto ai cittadini: “Usciamo solo in caso di assoluta necessità, l’unica arma che noi abbiamo è di limitare il contagio. Non abbiamo altra strada se non quella di restare a casa, fidiamoci di chi ne sa più di noi e ognuno nel suo piccolo faccia la propria parte”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250