Marigliano, messi in quarantena dopo 12 giorni dal contatto con alunne positive

Redazione

MARIGLIANO – Ci scrive una giovane mamma che come tante altre sta patendo, con non poca sofferenza, questa pandemia tra chiusura ed apertura delle scuole. La signora ci racconta un episodio capitato a lei e alla sua famiglia che forse spiega il motivo di tanti contagial covid-19.

 “Buongiorno -  scrive Carmela C. -   sono una mamma  di una alunna di 3 anni del plesso Pacinotti. La mia è indignazione, difronte ad una procedura senza senso e contro legge.

Mia figlia e altri piccoli alunni frequentano la scuola fino al 9 di Aprile, delle amichette di classe (lo abbiamo saputo solo ieri) lo stesso pomeriggio hanno avuto un contatto che poi si rivelerà positivo e nel corso della settimana seguente iniziano ad avere sintomi riconducibili al Covid 19.

Le scuole vengono chiuse proprio da quella settimana,  ragion per cui mia figlia e tutti gli altri non hanno più avuto contatti con le due bambine in questione.

Ieri 28 aprile ci vediamo recapitare una email con la quale si attesta una quarantena domiciliare obbligatoria per tutti i piccoli presenti in quella classe dal  giorno 16?!. Cioè mi chiedo: dal giorno 16? 

In tutto questo frangente di tempo siamo stati a casa dei nonni per esigenze di lavoro e poi con la zona gialla una boccata di aria l'abbiamo presa anche noi.

Se fossero stati positivi altri bambini avrebbero portato il virus ovunque. Ovviamente parlo da ignorante in materia perché non sono un medico ma vista così mi risulta un po' difficile da comprendere!”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250