Tufino, giovane meccanico massacrato in discoteca

Redazione

Il branco che ha effettuato il pestaggio è di Marigliano

TUFINO - Un giovane meccanico che lavora a Nola, ma di Vignola, piccola frazione di Tufino,si era recato al Gola & Ion (nota discoteca del lungomare Salernitano) con sorella,fidanzata ed amici per trascorrere una bella serata, mentre invece, per difendere le donne dalle avances di alcuni giovani mariglianesi,  è stato coinvolto in  una violenta rissa nel parcheggio del locale all’uscita.

Il giovane, dopo la colluttazione al rientro a casa, si è recato al nosocomio Nolano per farsi visitare  per i forti dolori ed ha scoperto la gravità dei traumi riportati. Adesso è in prognosi riservata al Cardarelli in attesa di essere operato con alcune costole fratturate, vertebra lesa,trauma cranico e un polmone collassato.

Nella discoteca la diatriba è nata quando il ragazzo di Vignola è intervenuto con gli amici per allentare le pressioni di un gruppo di giovani Mariglianesi sulle ragazze molto avvenenti, presenti con loro,  che stavano ballando tranquillamente,  quando sono iniziate le offese e le minacce che hanno avuto sfogo alla fine della serata: il branco mariglianese li aspettava nel parcheggio con spranghe,catene e bastoni. Accorsi i buttafuori del locale gli aggressori si sono dileguati.

Ora grazie alla denuncia dei ragazzi Vignolesi ,che a detta dei conoscenti sono persone tranquille e che non hanno mai infastidito nessuno , indagano sull’accaduto la Polizia di Stato e i Carabinieri di Nola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore