Lauro, tutto pronto per la presentazione del 20mo numero della rivista Agorà

Mariateresa Buonfiglio

il giornalista Sperandeo dialogherà con gli autori e con gli ospiti della serata. A ridosso di piazza Lancellotti, e dunque delle memorie dei giardini del Castello diletto di artisti, musicisti, scrittori.

Domenica 2 Aprile p.v., con inizio alle ore 18:00,  nella suggestiva cornice del Bar Castello, a Lauro, verrà presentato il 20mo numero della rivista della Pro Lauro, “Agorà”, interamente dedicato al Vallo di Lauro con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio paesaggistico, storico, monumentale, gastronomico e culturale di una vasta area della Bassa Irpinia - appunto – dalle grandi e spesso inespresse potenzialità.

Dopo il Cocktail di benvenuto, interverranno:

Avv. Pasquale Colucci, presidente della Pro Lauro, per il saluto d’accoglienza;

Giovanni Sperandeo, giornalista, dialogherà con gli autori dei contributi del 20mo numero della rivista presentati.

Note musicali e di “colore” di artisti locali proporranno siparietti musicali.

“L’idea, che ha dato vita 20 anni fa a questa iniziativa editoriale, ci ha dichiarato l’avv. Pasquale Colucci, l’anima dell’Associazione “Pro Lauro”, è nata dal desiderio di divulgare l’immagine di questa parte dell’Irpinia attraverso la redazione di contributi illustrati  da fotografie che ritraggono la ricchezza storico-culturale dei luoghi raccontati.

Lo stile del linguaggio, testuale e visivo, è di carattere divulgativo, quindi finalizzato al raggiungimento di un target di pubblico il più variegato possibile, che possa comprendere studiosi ed anche semplici curiosi. La pubblicazione si è anche posta l’obiettivo di consolidare l’idea dell’ “identità del Vallo di Lauro”, e di agire da pungolo per rafforzare il vincolo che ci unisce alla nostra terra natia. La pubblicazione sarà una risorsa per chiunque desideri attingere informazioni (immagini e testi) sullo straordinario patrimonio di arte,cultura, tradizioni e natura offerto dalla Bassa Irpinia e in particolare dalle Valle di Lauro”.

Autori e contributi proposti nel 20mo numero della rivista Agorà

Anche questo numero della rivista si presenta con la consueta eleganza della veste editoriale esaltata dalla copertina che anche in questa occasione  riporta uno schizzo dell’archeologo Michele Scafuro dal titolo emblematico  “Somnis”. I contributi di studiosi del territorio lauretano e dell’agro nolano costituiscono l’essenza principale anche di questo nuovo numero, in cui si alternano saggi su temi vari: archeologia, arte, storia, scultura, religione, architettura, il tutto arricchito dal consuntivo delle attività della Pro Lauro per l’anno 2016.

A firmare i contributi di questo numero sono stati Pasquale Colucci, Sergio Cascella, Giuseppe Mollo,  Fiorentino Alaia, Maria Siniscalchi, Anna Bonavita, Ferdinando Mercogliano, Carmine Cimmino, Giuseppe Buonfiglio, Giuseppe Scafuro, Pasquale Moschiano, Don Rocco Napolitano, Adua Maria Del Genio.

Articolati ed interessanti i temi trattati che vanno dallo studio dei Capitelli di epoca romana della Chiesa di S. Maria Assunta in Pernosano, alle Proposte progettuali di Bonaventura Presti "gran hombre en materia de arquitectura" per il Palazzo Lancellotti di Lauro; dallo Stato Feudale di Lauro nell'archivio Lancellotti ai lavori di sistemazione dell'archivio del Castello Lancellotti e ad una Proposta di rilettura storica dei Registri dell'Eremo dei Camaldolesi relativi alla storia dell'alimentazione; dal Borro di Casimiro Bonavita al Brigantaggio postunitario e a Cipriano Della Gala; dalla Chiesa della Madonna del Rosario di Taurano alla Chiesa di San Trifone in Marzano di Nola e alla Grande tela del soffitto della Chiesa di S. Maria delle Grazie in Quindici.

Per chiudere con un scheda biografica del menetrello di dio, Padre Beniamino (Bernardo) Canelli e con una intervista a Franco Mora sui Murales Naif di Taurano.

La rivista si apre con l’editoriale dell’avv. Pasquale Colucci che ci propone una approfondita riflessione su “Le sfide che ci aspettano e gli appuntamenti mancati” e si chiude con un sintetico ma esaustivo consuntivo sul 2016, “Anno sociale 2016; un bilancio in chiaro-scuro per le iniziative della Pro Lauro”. 

Come si vede anche questo numero di Agorà si conferma quanto mai ricco di contributi che andranno ad accrescere il patrimonio di studi e ricerche sugli eventi e sui personaggi storici e culturali del Vallo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Farmacia dottor Luciano Vincenzo
test 300x250
In Evidenza
test 300x250