LEGGERE

Ercole Capuozzo

Voltaire: " I libri sono il cibo della nostra coscienza". E poiché avere coscienza significa avere consapevolezza sia del mondo esteriore che in quello interiore a noi, si comprende bene che ogni libro ci offre una piccola conoscenza di tali realtà. Però bisogna tenere presente che nel libro viene espresso il mondo interiore dell'autore, e anche immagine del mondo esteriore che egli descrive è la sua.

Perciò, l'approccio al libro deve essere sempre critico, senso critico al quale deve avviare la scuola con il contributo dello stesso libro, verso il quale far sorgere amore. Il che vuol dire che i primi ad amare i libri devono essere gli insegnanti. Infatti, "non di può dare agli altri ciò che non si ha".

La lettura di un libro, come afferma Kafka, deve essere "il piccone per il mare di ghiaccio che è dentro di noi". E citati: "La lettura di un libro deve smuovere l'animo e la mente, suscitando emozioni, sentimenti, riflessioni". "chi non legge", dice Galimberti, "non ha la possibilità di conoscere nuovi mondi e di arricchire la sua vita interiore".

Certo oggi, età della tecnica, è difficile avvicinare i ragazzi al libro e stimolarli ad essere lettori attenti. Oggi al libro, che richiede riflessione, si preferisce l'immagine, il mondo emozionale della televisione soprattutto. Ma il libro, e ne fu ben cosciente, nell'ormai lontano 1971, la "Carta del libro", è fondamentale per la formazione dell'essere umano, che è in gran parte un essere culturale.

Capacità critica, equilibrio emotivo, linguaggio, morale, spiritualità sono, fra gli altri, gli elementi che dalla lettura del libro traggono maggiore beneficio. All'insegnante l'impegnativo compito di guidare i ragazzi verso tali aspetti e, insieme con loro, con apertura mentale e desiderio di conoscenza, illuminare squarci della vita dell'uomo, che proprio perché oggi è molto più complessa di ieri, si presenta tanto affascinante da scoprire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Ercole Capuozzo >>




Articoli correlati



Altro da questo autore