Marigliano, conclusa a San Vito la “Lectura Dantis Marilianensis”

Franco Trifuoggi

--- FOTO ---

MARIGLIANO -  Ultima tappa, il 4 giugno u.s., del viaggio attraverso i tre regni del poema dantesco: lettura del canto XXXIII del Paradiso nella Sala Convegni del Convento di S.Vito. La Presidente del Centro di Cultura “Quasimodo”, prof. Viola Esposito ha presentato l’illustre relatore prof. Vito Nigro, le giovanissime alunne della classe III A dell’I.C. “Don Milani-Aliperti” Marianna Esposito, Lucia Porciello, Maria Barone, Santa Pirozzi, che, preparate con cura e competenza dalla prof. Rosalba Federico, si sono poi avvicendate in una lettura puntuale e appassionata dei versi del canto, e Rocco Formicucci, realizzatore di un significativo disegno relativo al tema, che è stato esposto in sala.

Il prof. Nigro, poi, ha offerto una lettura dotta e criticamente avveduta del canto. Ha prima illustrato, con dovizia di particolari, la figura di S.Bernardo di Chiaravalle, ricordandone l’opera e alcuni episodi della vita, desunti dalle molte biografie dedicate a S.Bernardo, alcune delle quali redatte da confratelli del Santo medesimo. Successivamente il relatore ha commentato la preghiera alla Vergine, che – egli ha detto – è la parte più liricamente perfetta ed avvincente del canto, soffermandosi poi sulle emozioni di Dante, che riesce a fissare lo sguardo in Dio, e ad avere la visione della Trinità. Ha concluso, infine, la lettura con qualche felice spunto interpretativo di alcuni passi del Paradiso. La relazione è stata seguita con attenzione e interesse dal colto pubblico.

Subito dopo chi scrive si è congratulato, anche a nome di tutti i presenti, con la prof. Viola Esposito per l’ambizioso traguardo raggiunto in virtù della sua proverbiale tenacia, accomunando a lei tutti quanti hanno contribuito alla realizzazione della non facile impresa. Ha ricordato, poi, il compianto P. Rufino Di Somma, che con lei ideò, promosse e animò, finché visse, la “Lectura”, e l’indimenticabile P. Lorenzo Malatesta che tanto si prodigò in favore del Centro. Ha, quindi, rinnovato i sensi della gratitudine alla Presidente per l’impegno strenuo e intelligente da lei profuso al fine di mantenere in vita un sodalizio culturale che onora Marigliano, e con esso la preziosa Biblioteca, ad onta di incomprensioni e renitenze; ha ringraziato, altresì, di cuore, il “Portale di Marigliano” nella persona del prof. Vito Lombardi, per la puntuale pubblicazione della cronaca dei singoli incontri e l’annuncio di quelli successivi.

La prof. Viola Esposito ha, poi, ringraziato il qualificato pubblico, che gremiva la sala, ed ha espresso la propria soddisfazione per la felice realizzazione dell’’iniziativa, ringraziando tutti quanti hanno consentito ci condurla a termine, a partire dalla sua instancabile Vicaria prof. Nunzia Sbriglia ai singoli relatori, ricordati uno per uno, i lettori e le lettrici dei versi, giovani e meno giovani, gli Istituti di istruzione locali e il Liceo classico “Carducci” di Nola che hanno consentito la partecipazione degli alunni con le valorose docenti che li hanno preparati con amore e puntualità, i Frati francescani di S.Vito, e il versatile Ulisse Nigro, che ha, infine, recitato con passione la lirica ‘A livella di Totò. Un signorile rinfresco ha concluso la manifestazione in segno di saluto e di augurio per tutti i convenuti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Franco Trifuoggi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore