Marigliano, formazione e crescita costruendo ponti di solidarieta'

Giovanni Caruso

L'I.C. Pacinotti in evidenza

MARIGLIANO - L’Istituto Comprensivo “Antonio Pacinotti” continua a confermarsi tra le istituzioni scolastiche più aperte al territorio attraverso progetti, accordi di rete e promuovendo importanti iniziative legate a tematiche quali: solidarietà, memoria, bullismo e cyberbullismo. Domenica 17 Febbraio 2019, durante la terza giornata della campagna di prevenzione per la lotta al tumore al seno, promossa dall’Associazione Amos di Grottaminarda, presieduta dalla dott.ssa Sandra D’Ambrosio, oltre 200 donne sono state gratuitamente visitate  dal senologo, dott. Carlo Iannace, chirurgo e dirigente medico dell’ospedale S. Giuseppe Moscati di Avellino, presso il Centro socio-cuturale di Marigliano. Per l’occasione, la Dirigente dott.ssa Biancamaria Di Ruocco, i docenti, gli assistenti amministrativi, i collaboratori e le famiglie degli alunni dell’ I.C. A. Pacinotti, hanno  partecipato attivamente all’evento realizzando una sciarpa rosa, lavorata a mano, lunga 230 metri, che simboleggia il calore della solidarietà nella lotta al tumore al seno, il sostegno a chi sta affrontando tale battaglia per ricordare  che la prevenzione può salvare la vita. E se c’è un colore simbolo della speranza di chi lotta senza arrendersi, quel colore è il rosa. La sciarpa della scuola sarà unita alle altre nella manifestazione dell’8 Marzo a Lioni e, successivamente, queste saranno donate ai centri che si occupano di accoglienza e assistenza alle persone bisognose.

Sabato 23 Febbraio l’I.C. Pacinotti ha inaugurato, presso la propria sede, la mostra tematica “Un Ponte di libri” dedicata alla figura di Jella Lepman, giornalista ebrea tedesca di Stoccarda che nella sua opera, “Un Ponte di Libri”, racconta il suo viaggio attraverso la Germania distrutta dalla Seconda Guerra Mondiale, durante il quale la Lepman arrivò alla convinzione che i bambini avevano bisogno di CIBO PER LA MENTE, per contrastare l’abbrutimento e l’assenza di prospettive. Fu così che richiese e riuscì ad ottenere donazioni di libri dagli editori dei paesi occidentali, realizzando una Mostra Internazionale di libri per bambini che successivamente si trasformò in Biblioteca Internazionale per ragazzi.  La mostra, che rimarrà aperta per le scolaresche che ne faranno richiesta, dal 27 Febbraio al 15 Marzo, sabato escluso, ha l’obiettivo di creare ponti, straordinari mezzi di relazione culturale e sociale, capaci di aprire nuovi orizzonti. Oggi, in una società che rischia di ripiegarsi su se stessa, resa ottusa da nuove forme di nazionalismo capaci di creare barriere invalicabili, quei ponti acquisiscono ancora più forza. I veri protagonisti della mostra sono stati gli alunni della Pacinotti che, in modo coinvolgente e appassionato,  hanno guidato gli ospiti alla visita dei quadri e delle personali e significative “opere d’arte” da loro realizzate. Sono intervenuti: il Sindaco avvocato Antonio Carpino, il parroco Don Pasquale Giannino, la dott.ssa Maria Carmela Polisi della libreria “Mio nonno è Michelangelo”, la dott.ssa Raffaela Erminio del III Circolo di Casalnuovo, Pasquale Avallone del Centro Leggimi Forte di Pomigliano D’Arco, la dott.ssa Annalisa Colucci.

Martedì 26 Febbraio, l’I.C.Pacinotti ha aperto le porte ai genitori degli alunni, che hanno preso parte, insieme ai propri figli, all’incontro con il Compartimento polizia postale e delle comunicazioni “Campania”. L’obiettivo è stato quello di insegnare ai ragazzi e alle loro famiglie come sfruttare le potenzialità espressive di internet senza incorrere nei rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé e per gli altri, stimolando i ragazzi a costruire, allo stesso tempo, relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale. Sono intervenuti: l’assistente Capo Giobbe Francesco, l’Assistente Capo Coordinatore Autiero Giuseppe, la dott.ssa Annalisa Colucci e la dott.ssa Cristina Luciano, le quali curano lo Sportello Ascolto della scuola, spazio dedicato ai ragazzi, ai loro problemi, alle loro difficoltà con il mondo della scuola, la famiglia, i pari ecc., ma è anche un’occasione di incontro e confronto per i genitori per capire e cambiare le difficoltà che naturalmente possono sorgere nel rapporto con un figlio che cresce.

Filomena Egizio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giovanni Caruso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore