'O mare nuosto

Redazione

Una poesia di Vincenzo Cerasuolo sul dramma dell'immigrazione

Stanno piglianno 'e muorte 'a miez' 'o mare:

suonne e speranze ca se so affucate

cu viagge luonghe pavate pure care,

cercanno munne scanusciute e amate.

Vincenzo Cerasuolo
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore