Marigliano, i Blu 70

Redazione

Il concerto di ieri sera durante la Festa di Marigliano, che ha scatenato la vena poetica del nostro Vincenzo Cerasuolo

Aggio sentuta ’a mùseca anni settanta:

 

ve ll’aggia dì’, ’a gioia mia è stata tanta;

grazie a stu complesso d’ ’e “BLU”

so’ turnato dint’ ’a giuventù.

 

Quanta suspire ’e passione…

pe’ ’sti belli ccanzone!

Quanta melodia, che granda puesìa!

Che gudimento pe sta vita mia!

 

Beneditte sti “viecchie” ’e na vota:

ânno fatto girà ancora ’a rota,

e i’ aggio visto chillu cielo blu

d’ ’o munno ’e nu tiempo ca nun ce sta cchiù.

 

Quanno tutt’è fernuto, che malincunìa,

â pigliata ’mpietto a st’anema mia.

Me resta ’a speranza ’e sentirle ’e cantà

sti giuvene ancora ca me fanno sunnà.

Vincenzo Cerasuolo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore