Sarri, Lipsia squadra molto competitiva. Europa League? Al limite della follia...

Giuseppe Lombardi

Il tecnico partenopeo ha parlato alla vigilia del match di Europa League contro i tedeschi del Lipsia

Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League contro il Lipsia:"Dobbiamo trovare le motivazioni. Siamo 18 con i tre portieri, ci sono difficoltà numeriche, ma cercheremo di fare una partita seria, competitiva, senza inficiare il campionato. Penseremo solo a questa partita, ma troviamo una squadra che mi ha entusiasmato nel vederla. E' una squadra divertente, bella da vedere, con tecnica in velocità.

E' un passo in avanti da fare, l'attenzione maggiore è su qualcosa di diverso, è chiaro, tutto sommato c'è anche una ragione perché prima bisogna diventare grandi nel proprio paese per poi diventare grandi in Europa. Devo parlare con Reina e sentire le sue sensazioni e cos'ha nella testa. Se c'è bisogno di un turno di riposo preferisco darlo in trasferta così risparmia lo stress del viaggio. Gigi lo vedo comunque un portiere affidabile, il problema è relativo.

L'Europa League è una manifestazione al limite della follia, con tutto il fascino dell'Europa. Giochiamo alle 21.05 di giovedì sera, rientriamo in campo dopo 60 ore. La Lega non ci aiuta, il Lipsia ha giocato prima e poi giocherà lunedì, come stress è al limite della follia ma è la seconda competizione europea ed ha sempre fascina. Ci può portare dello stress a lungo periodo ma ora guardiamo solo a domani sera. La rosa del Lipsia è brillante, hanno tutti acceleratori.

Gli esterni hanno qualità, Bruma salta tutti con facilità, gli attaccanti sono di livello, a centrocampo qualità e quantità con Kamp e Demme, mi ha fortemente sorpreso. Ha folate di grande divertimento, mi è piaciuta vederla per preparare la partita. Mi ha sorpreso sia uscito dalla Champions, ha qualità per fare strada: è una squadra veramente forte."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore