Il Napoli travolge la Feralpisalo': prima gioia per Kostas Manolas

Giuseppe Lombardi

A segno anche Verdi, Tonelli e Tutino: 5-0 perentorio.

Dopo la sconfitta contro il Benevento il Napoli scende in campo nella seconda amichevole stagionale al cospetto della Feralpisalò, compagine che milita in Serie C. Gli azzurri si schierano con un 4-4-2 con il tandem offensivo composto da Younes e Mertens; esordio da titolare per Kostas Manolas. La Feralpisalò risponde con un 3-5-2 con Marchi accanto a Ferretti. Ghoulam, Milik e Rog in tribuna. 

Nella prima frazione di gioco il Napoli si impossessa immediatamente del pallino del gioco, facendo manovrare la palla da destra verso sinistra. Fin dai primi istanti la linea difensiva è particolarmente alta consentendo ai partenopei di riversarsi nella metà campo avversaria. Al sesto minuto si sblocca il punteggio con l'uomo più atteso: Kostas Manolas, che viene servito alla perfezione da Mario Rui su situazione di palla inattiva e di testa trafigge Liverani. Qualche istante più tardi Zielinski ci prova dalla distanza, ma il suo destro sfiora il palo. Al ventesimo Callejon si accentra e serve Insigne, che vede l'inserimento sull'out mancino di Mario Rui, il quale a sua volta imbecca il numero 7 che calcia al volo trovando la pronta respinta di Liverani. Assedio totale degli uomini di Ancelotti, che continuano a calciare a raffica verso la porta della Feralpisalò non trovando però la mira giusta. Il primo sussulto della formazione di Zenoni si verifica al ventinovesimo, quando Ferretti conclude dalla lunga distanza senza inquadrare lo specchio. Con il passare dei minuti gli azzurri evidenziano un leggero calo, subendo qualche incursione di troppo: su una di queste Ferretti si inserisce alle spalle di Maksimovic e calcia a colpo sicuro ma Contini si fa trovare prontissimo e nega la rete del pari alla Feralpi. Nel finale il solito Zielinski si rende pericoloso con una conclusione da fuori, ma non centra la porta. Termina così la prima frazione di gioco sul punteggio di 1-0.

Girandola di cambi nella ripresa, con gli ingressi in campo di Malcuit, Luperto, Tonelli, Hysaj e Verdi dal primo minuto. Al quarto bella triangolazione tra Callejon e Verdi, con l'andaluso che tira verso il secondo palo e sfiora il raddoppio. La rete del 2-0 arriva qualche secondo più tardi con un bel mancino di Simone Verdi, che dopo essere stato servito ottimamente da Insigne, lascia impietrito l'estremo difensore ospite. Al 13'corner dalla destra di Callejon e incornata micidiale di Tonelli che timbra il cartellino. Gli azzurri dilagano nel momento in cui vengono meno gli equilibri della Feralpisalò e colpiscono per la quarta volta con Simone Verdi, che raccoglie un assist al bacio del solito Insigne ed insacca sotto porta. Dopo una fase di studio da parte di entrambe le compagini, la Feralpisalò colpisce una traversa direttamente su calcio di punizione. Nei minuti conclusivi si prende la scena anche Gennaro Tutino, che si libera ottimamente di un avversario ed incrocia a meraviglia sul secondo palo. Termina così il match: Napoli batte Salò 5-0. Indicazioni positive nel secondo impegno stagionale.




 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore