Lozano: sono orgoglioso di poter giocare nel Napoli, prometto di dare sempre il massimo

Giuseppe Lombardi

Il calciatore messicano ha parlato per la prima volta in conferenza stampa

Hirving Lozano, acquisto più oneroso dell'era De Laurentiis, rilascia le sue prime dichiarazioni in press-conference:

"Buongiorno e grazie, sono arrivato in questa grande squadra. Sono felice che per il mister sia una prima scelta. Mi sento pronto per questa esperienza. Sono successe tante cose durante la trattativa, ma il Napoli è sempre stato la mia prima scelta. Ho visto tante partite di questa squadra, sono qui per migliorarmi e migliorarla. Speriamo di fare grandi cose insieme."

"Ho visitato la città, è molto bella e i tifosi sono fantastici. La Juventus è una grande squadra ma il nostro obiettivo è quello di vincere. Sono diversi i motivi che mi hanno spinto a venire qui: il mister, la squadra e tutti i tifosi che seguono il Napoli.''

Sulle possibilità di vincere:"Dobbiamo lottare gara dopo gara, abbiamo una grande squadra con grandi campioni ma dobbiamo sudare fino in fondo."

Sulle caratteristiche:"Sono un giocatore tecnico e veloce. Deciderà il mister in quale posizione impiegarmi, io farò sempre il massimo."

"Sono molto felice di essere qui, in un grande club con grandi giocatori e con un tecnico meraviglioso di grande esperienza. Sono contento di essere stato la sua prima scelta, ora sto lavorando per essere al 100%. Sono molto felice di essere il primo messicano ad arrivare al Napoli, voglio giocare e vincere e darò sempre il massimo. Sono arrivato in una squadra che sta facendo tanto e anche bene negli ultimi anni.I compagni mi hanno accolto molto bene, devo solo lavorare e dare il meglio di me stesso."

Sulle difese italiane:"So che si gioca in maniera più dura, bisogna lavorare sicuramente, sono qui per imparare e ascoltare tutti i consigli del mister."

Sul prossimo impegno contro la Juventus:"Molti di quelli che fanno il mio lavoro vorrebbero disputare una gara del genere, io sono sempre disponibile poi la decisione spetta al mister."

Sui gol all'esordio:"Magari riuscissi a ripetermi, sarebbe bellissimo. La cosa più importante però è vincere."

Sull'importanza della famiglia per il buon esito della trattativa:"È sempre stata molto importante, abbiamo camminato sempre insieme sia dal punto di vista umano che calcistico. È bellissimo essere qui a condividere questa esperienza."

Sul ruolo:"Ho giocato in tutte le posizioni, ho dimostrato al PSV di poter giocare in tutti i ruoli nel reparto offensivo. Ho visto i grandi movimenti tra Callejon, Mertens ed Insieme: sono frutto di un grande lavoro che ho già visto."

Perché il numero 11?:"Da quando sono arrivato in Europa l'ho scelto e mi ha portato sempre bene."

La storia di 'El Chucky':"Al Pachuca mi consideravano un monello, per questo mi hanno dato questo soprannome."

Cosa prometti ai tifosi?:"Darò il massimo sempre, spero che sia sufficiente per dare grandi gioie al pubblico."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore