Continua la marcia del Saviano: 4-0 a Forza e Coraggio

Antonio Iannucci

Il Saviano regola la pratica con un perentorioche sarebbe potuto essere ancora più pesante per la compagine beneventana.

SAVIANO - La cavalcato del Saviano è appena iniziata, ma, dopo sole 6 gare, sembra già che le avversarie arranchino nel tenere il passo. C’è anche da dire che il passo è di quelli da togliere il fiato: 18 punti in 6 gare, e non solo, ciò che lascia un po’ tutte le rivali inermi e l’estrema concretezza e l’equilibrio armonico della compagine di mister Minichini. 

9 punti in casa e 9 punti in trasferta. 8 gol segnati in casa e 8 gol in trasferta. 1 gol subito in casa e uno in trasferta: questo è il bottino dei lupi savianesi dopo questi primi 6 triplici fischi. 

Ieri, a Saviano, si è presentato il Forza e Coraggio, una delle pretendenti al titolo, ma la stessa è stata costretta a ritornare a casa molto ridimensionata, non solo a causa dei 4 gol da caricare sul pullman del rientro, ma soprattutto dal punto di vista del gioco. 

Gli uomini di casa, forse complice anche il risultato incanalato subito sui giusti binari, hanno letteralmente schiacciato gli avversari nella propria trequarti per tutta la gara lasciando le briciole rappresentate da qualche sporadica ed estemporanea folata agli avversari, comunque ben controllata. 


Veniamo brevemente al match.

Dopo soli 6 minuti è il difensore ospite De Soricellis ad anticipare sia gli avanti nero verdi che il suo portiere per buttare il pallone in fondo sl sacco e sbloccare il risultato. 

9 giri di lancette e il Saviano mette sl sicuro il risultato con un tiro di Ascione che, dalla destra del portiere, all’altezza dello spigolo dell’area di rigore, lascia partire un bolide che si spegne alle sue spalle sul palo opposto. 

Allo scadere è Giannino a mandare tutti al riposo con un rotondo e meritato 3-0 inzuccando una palla perfetta sugli sviluppi da corner. 

Il secondo tempo è in pratica solo leziosità ed esperimenti sulla girandola dei cambi condita dalla splendida manovra dei nero verdi. Il gioco dei padroni di casa procura un rigore neutralizzato da portiere avversario con la compiacenza della traversa e della linea, un gol fallito in tap in e la doppietta personale di Ascione al 48º in contropiede saltando tutti gli avversari e depositando nella porta ormai sguarnita. 

 

Domenica appuntamento a Monte Miletto contro il Lions Mons Militum, seconda in classifica a 4 distanze. 

Riuscire a portare via i 3 punti anche dalla difficile trasferta irpina, per gli uomini di Minichini, potrebbe significare mettere, dopo 7 gare di campionato, una seria ipoteca sulle sorti della stagione. 

 

Il tabellino

SAVIANO 1960 - FORZA & CORAGGIO BENEVENTO

SAVIANO 1960: Bardet de Villanova, Manzo, Notaro, Orefice, Giannino, Sepe, Grandi, Bracale, Nucci, F. Falco, Ascione.

A disposizione: Cibelli, S. Falco, Incarnato, Coppola, Iovino, Relli, Vecchione, Scala, Florio.

Allenatore: Minichini.

FORZA & CORAGGIO BENEVENTO: Salerno, Russo, Clemente, Caruso, Nostrale, De Soricellis, De Ieso, Guida, Jallow, Capozzi, Iodice.

A disposizione: Fappiano, Borrilo, Tufo, Cocchiaro, Grasso, S. Ciampa, Della Monica, M. Ciampa, De Guglielmo.

Allenatore: Liccardi.

ARBITRO: Rifatto (Napoli).

ASSISTENTI: Gallo (Torre Anbunziata) e Di Luca (Napoli).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Iannucci >>




Articoli correlati



Altro da questo autore