Incubo Napoli: anche il Parma espugna il San Paolo

Giuseppe Lombardi

1-2 il finale: non basta la rete di Milik.

Nella prima partita dell'era Gattuso il Napoli affronta il Parma al San Paolo. Azzurri in campo con il 4-3-3 con Callejon ed Insigne accanto a Milik. Gli emiliani rispondono con un modulo speculare, con Kulusevski e Gervinho a supporto di Cornelius. Nella prima frazione di gioco i ducali passano subito in vantaggio: clamoroso errore di Koulibaly che spalanca una prateria dinanzi a Kulusevski, che va fino in fondo e trafigge Meret. Il senegalese, durante la corsa si fa anche male ed è costretto ad uscire: entra al suo posto Luperto.Napoli in bambola totale, gli ospiti partono in contropiede e soltanto uno strepitoso Manolas evita il peggio. Al 24'Mario Rui imbecca perfettamente Zielinski, che tuttavia calcia male da ottima posizione. Poco dopo Milik imbecca Insigne, che fallisce clamorosamente il bersaglio grosso a pochi centimetri dalla porta. Nel finale Gervinho colpisce il palo, complice anche la deviazione miracolosa di Meret, poi il VAR toglie un penalty al Napoli per un intervento irregolare avvenuto però fuori area. Si va così all'intervallo sul punteggio di 0-1. Nella ripresa Insigne ci prova su punizione da posizione defilata ma Sepe respinge con sicurezza. Subito dopo Milik colpisce di testa ma l'estremo difensore risponde presente. Al 64'Mertens, appena entrato in campo, pennella un cross perfetto per la testa di Milik, che sigla il pareggio. Il Napoli tenta il forcing finale, tuttavia si sbilancia e nel finale subisce clamorosamente la rete definitiva in contropiede siglata da Gervinho. Termina così il match: incubo infinito. Napoli-Parma 1-2. Crollo verticale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250