La Scuola Calcio PG Marigliano oltre le barriere della quarantena

Redazione

MARIGLIANO - Non conosce freni l’incessante attività della PG Marigliano, Scuola Calcio cara ai Prof. Angelo Matrisciano, Domenico Monda e Gianmichele Devastato.

 

Al di là di una prima iniziativa di beneficenza, che ha visto una donazione a favore della protezione civile locale, i ragazzi sono al centro delle preoccupazioni dello Staff PG.

In un momento dove, ovviamente,  è vietata qualsiasi forma di attività fisica, i Mister hanno dovuto riorganizzarsi con nuove modalità di interazione, per fornire, seppure in maniera ridotta, un contributo in questo difficilissimo scenario.

Oltre ai classici “challenge” che spopolano sul web, come le gare di palleggi, tutti i ragazzi sono stati coinvolti in esercitazioni “a distanza”: in tanti hanno partecipato, mostrando interesse, soprattutto nel trascorrere momenti spensierati.

Nella prima settimana, sono state proposte, poi,  rappresentazioni grafiche con l’invito a sconfiggere il Coronavirus. Circa 120  famiglie hanno partecipato, poi, ad un’altra bellissima iniziativa: quella della Gara di “Abbracci in quarantena”.

Tra le tantissime altre iniziative, suddivise per gruppi, come ad esempio dei quiz a sfondo didattico, ha avuto molto seguito una tombolata a distanza, che ha visto la partecipazione di più di 50 ragazzi, collegati via web con il mister Maurizio Tedeschi, è stata una bellissima serata.

Al di là degli inviti e della proposizione costante di esercizi, gare, sfide tecniche, ecc…, ci sarà un nuovo appuntamento a breve, che riguarderà soprattutto le mamme, con i consigli di una Psicologa Psicoterapeuta,  sulla gestione dei bambini in casa.

Ecco le parole del prof. Angelo Matrisciano: “ Stiamo cercando soprattutto di coadiuvare le famiglie nella gestione dei ragazzi, cosa difficilissima man mano che trascorrono i giorni e, purtroppo, siamo costretti a restare ancora dentro alle mura domestiche e lontani dai nostri amati campi da calcio. Non è  facile riorganizzarsi, ma, con il contributo di tutto lo staff, stiamo realizzando diverse iniziative.

Non esasperiamo con programmi “tecnici”…non credo minimamente sia il caso adesso, ci sono esigenze prioritarie, il benessere dei bambini va studiato, ed ogni sorriso in più che riusciamo a regalare, con qualsiasi modalità, è, per noi, un  grande successo. Andiamo avanti sperando, soprattutto, che questo brutto incubo possa finire presto, ma sono anche consapevole che ne usciremo tutti più forti, con tante nuove consapevolezze che ci arricchiranno”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore