Il Napoli spreca troppo al Meazza: l'Inter vince 2-0

Giuseppe Lombardi

Reti di D'Ambrosio e Lautaro

Nell'anticipo della penultima giornata di campionato il Napoli affronta l'Inter allo stadio Meazza di Milano. Azzurri in campo con il consueto 4-3-3 con Politano e Insigne accanto a Milik. I nerazzurri rispondono con un 3-4-1-2 con Borja Valero alle spalle di Lukaku e Sanchez.

Nella prima frazione di gioco l'Inter si porta in vantaggio al decimo minuto: cross dalla destra di Candreva, Biraghi sul fronte opposto appoggia per D'Ambrosio che di prima intenzione batte Meret. Al ventesimo tiro dalla distanza di Zielinski, Insigne la tocca ma la palla esce di un nulla alla destra di Handanovic. Qualche istante più tardi ancora il centrocampista polacco ci prova da lontano trovando la pronta respinta del portiere avversario. Il Napoli continua ad attaccare, ma con il solito demerito di non concretizzare. Insigne allarga per Politano, che da ottima posizione calcia troppo lentamente. Subito dopo il capitano azzurro tira clamorosamente al lato davanti ad Handanovic, con la deviazione provvidenziale di Candreva. Nel finale sponda di Lukaku per Brozovic, che tira dalla distanza ma Meret effettua una parata spettacolare mandando la palla in corner. Termina così la prima frazione di gioco sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa Lukaku ci prova di testa ma la sua conclusione viene bloccata da Meret. Gli ospiti mantengono il possesso e creano un'altra occasione al sessantaquattresimo con Elmas, che calcia con il mancino non inquadrando lo specchio. I padroni di casa chiudono la contesa dieci minuti dopo, con una grande giocata del neo entrato Lautaro Martinez, che recupera palla a ridosso della metà campo, avanza palla al piede e trova il bersaglio grosso beffando un non impeccabile Meret sul secondo palo. Le uniche due notizie positive per il Napoli arrivano nel finale, quando tornano in campo sia Ghoulam che Malcuit. Termina così il match: Inter-Napoli 2-0.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore