Ospina salva il Napoli: 0-0 contro l'Atalanta

Giuseppe Lombardi

Ritorno a Bergamo tra sette giorni

Nella semifinale di andata di Coppa Italia il Napoli affronta l'Atalanta allo stadio Maradona. Azzurri in campo con il 3-4-3 con Politano e Insigne accanto a Lozano. Gli orobici rispondono con 3-4-1-2 con Pessina alle spalle di Muriel e Duvan Zapata. 

 

Nella prima frazione di gioco Insigne ci prova al settimo minuto con una conclusione dal limite che viene respinta da Gollini. Tre minuti più tardi una punizione di Muriel da posizione laterale impegna Ospina, costretto a deviare in corner. Gli orobici insistono e sfiorano il vantaggio con un inserimento di Pessina per vie centrali, che calcia trovando però la pronta risposta del portiere locale. Al ventinovesimo si apre la difesa del Napoli, consentendo a Toloi di raccogliere il suggerimento e calciare verso la porta, senza trovare clamorosamente lo specchio. Monologo della Dea, che continua a concludere senza fortuna, stavolta con Muriel che spara fuori dal limite. Nel finale prima Zapata conclude dalla distanza trovando la parata di Ospina, poi Demme si gira e calcia con il destro che termina al lato. Si va così all'intervallo sul punteggio di 0-0. 

 

Nella ripresa Hysaj si perde la marcatura di Muriel, che calcia sotto porta e si fa murare ancora da un superlativo Ospina. Al sedicesimo ennesima chance per gli ospiti, con Zapata che colpisce bene di testa in occasione di un corner ma il solito Ospina blocca in presa bassa. Al ventesimo Demme prende un colpo al volto ed è costretto ad uscire; entra al suo posto Elmas. Gattuso manda in campo anche Petagna in luogo di Politano e Zielinski al posto di Insigne. Non accade nulla fino al minuto novantesei, quando il signor Fabbri decreta la fine di un match dai ritmi bassissimi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore