Napoli devastante: poker al Legia Varsavia e primo posto nel girone

Giuseppe Lombardi

1-4 il finale: dopo il vantaggio di Emreli arriva la rimonta firmata da Zielinski, Mertens, Lozano e Ounas

Nella quarta giornata della fase a gironi di Europa League il Napoli affronta il Legia Varsavia allo stadio dell'Esercito Polacco. Azzurri in campo con il 4-3-3 con Lozano ed Elmas accanto a Petagna. I padroni di casa rispondono con un Kastrati e Luquinhas a supporto di Emreli.


Nella prima frazione di gioco, dopo un buon avvio da parte degli ospiti, il Legia si porta in vantaggio al decimo minuto: Mladenovic va via sulla sinistra ad Anguissa e serve Emreli, che trafigge Meret sul secondo palo con una conclusione precisa. Sette minuti più tardi Demme imbecca Zielinski al limite dell'area e il centrocampista polacco colpisce la traversa. Anguissa e Lozano hanno due ottime chance sotto porta, ma non riescono a far male dalle parte di Miszta. Successivamente Petagna gioca di sponda per Elmas, il quale va al tiro venendo murato da un ottimo Miszta. Al quarantesimo Mladenovic parte ancora sulla fascia mancina e conclude dalla distanza, senza però inquadrare lo specchio.  Nel finale ci prova anche Lozano con un tiro da lontano che viene smanacciato da Miszta. Si va cosi all'intervallo sul punteggio di 1-0.


Nella ripresa Yuri Ribeiro calcia dalla distanza e colpisce il palo alla destra di Meret, poi Emreli spara alle stelle da ottima posizione. Al decimo Petagna effettua ancora un'ottima sponda per Elmas, che appoggia poi per Zielinski, il quale viene sgambettato in area. Dal dischetto è proprio il numero 20 a timbrare il cartellino. Al ventesimo minuto Spalletti manda in campo Lobotka e Politano in luogo di Demme ed Elmas. Entra poco dopo anche Dries Mertens al posto di Zielinski. Al ventinovesimo Josuè commette fallo in area su Politano: dagli undici metri Mertens fa lo scavetto e batte Miszta. Passano solo tre minuti e gli azzurri creano un'azione strabiliante, con Mertens che fa partire Petagna e quest'ultimo scarica per Lozano, che a porta sguarnita non fallisce. Nel finale spazio anche per Ounas e Zanoli che fanno rifiatare Petagna e Lozano. Allo scadere il Napoli sigla anche il poker, grazie ad una stratosferica giocata di Adam Ounas, che stoppa la palla al volo e fa partire un missile nella porta di Miszta. Nel recupero Rrahmani sfiora addirittura la quinta marcatura con un colpo di testa deviato in corner. Termina così il match: il Napoli vince 1-4 contro il Legia e si avvicina alla qualificazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore