Mariglianese: con il Gravina la beffa arriva a tempo scaduto. 1-2

Redazione

In vantaggio con bomber Esposito nel primo tempo. In dieci uomini incassa la sconfitta al 95’.

MARIGLIANO -  Si stanno confermando in pieno le previsioni della vigilia di questo Campionato. Categoria e girone difficile. Nonostante la buona prova di ieri, in inferiorità numerica la Mariglianese subisce la rete della sconfitta solo in pieno recupero. Neanche il tempo di sistemare la sfera nel cerchio di centrocampo, arriva il triplice fischio e via. Eppure le premesse della vigilia già avevano mandati segnali strani. Peluso di ferma durante la rifinitura, Tommasini ancora fermo e dopo 40’ Faiello rimedia due “gialli” e la Mariglianese rimane in dieci. Nei primi minuti la gara stenta a decollare. Al quarto d’ora Aracri parte con un contropiede e vede Esposito ben appostato, il portiere ospite intercetta in presa alta. Al 20’ rispondono gli ospiti, Tuninetti per Diop, Varchetta risolve di testa. Al 40’ un episodio che può influenzare la gara. Faiello, già ammonito, cade in area dopo un contatto con un avversario. L’arbitro da Gallarate ravvisa una simulazione e gli mostra il secondo cartellino che vale rosso. Mariglianese in dieci. Al 43’ Aracri subisce un fallo in area ma questa volta l’intervento è netto sul centrocampista. Si incarica Esposito per la massima punizione e con un piatto di destro, sigla l’1-0. Nel secondo tempo i biancazzurri sono costretti a stringere i denti per tenere il risultato. Al 49’ i biancazzurri sfiorano il raddoppio. Sulla destra Aracri prolunga per Massaro, solo davanti al portiere spedisce al lato. I pugliesi con il passare dei minuti prendono metri. Al 65’ arriva il pari dei pugliesi. Calcio d’angolo sulla sinistra mariglianese, la sfera non alta, giunge a Di Modugno centralmente e di testa insacca per l’1-1. Mr. Sanchez inserisce nuova linfa per sopperire la supremazia numerica degli ospiti. La gara scivola via ma quando stanno per scadere i minuti di recupero, gli ospiti passano in vantaggio. Prolungata manovra sulla sinistra per Krstevski, il suo sinistro in mezza girata punisce Maione per l’1-2. Peccato per come è finita, sicuramente non meritata, soprattutto per l’iniqua gestione dei cartellini del signore da Gallarate, sui gialli per simulazione ci sono stati due pesi e due misure. Gravina ormai è alle spalle, all’orizzonte si vede Cerignola. Da Marigliano è tutto.

Mariglianese: Maione, De Giorgi (69’ Palumbo V.), De Angelis, Pantano, Varchetta, De Martino (95’ Onesto), Faiello, Langella, Esposito G. (78’ Orlando), Aracri 6 (87’ Di Dato), Massaro. Allenatore: Sanchez

Gravina: Liso, Di Modugno, Kharmoud, Giglio, Scalera (51’ Krstevski), Gilli, Scalisi (51’ Borgia), Chacon, Diop, Tuninetti, Chiaradia (67’ Tomasone). Allenatore: Summa

Reti. 42’ Esposito (rig), 65’ Di Modugno, 95’ Krstevski

Arbitro: Maksym Frasynyak di Gallarate

Assist.: Leonardo Mallimaci di Reggio Calabria e Davide Gigliotti di Lamezia Terme

Espulsi: 40’ Faiello (MA)

Ammoniti: Esposito, Pantano, Maione (Ma), Gilli, Scalisi (Gr)

Note: Spettatori 100 circa. Settore ospiti Chiuso

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore