Mariglianese: a Matino una vittoria che vale doppio. Aracri griffa lo 0-1

Antonio Credendino

Prova di forza in Puglia per gli uomini di Sanchez. Al quarto d’ora il vantaggio.

Virtus Matino: Convertini, Giambuzzi (51’ Monopoli), Graziano (58’ Ruibal), Marin, David Nasif, Salto Lomba, Tarantino, Grandis (75’ Alemanni), Menes, Ancora (75’ 13Inguscio), Pisanello (58’ Taveri). All. Branà

Mariglianese: Maione, Massaro, De Angelis, Pantano, Varchetta, Tommasini, Faiello, Langella, Esposito, Aracri (72’ De Giorgi), De Martino (90’ Prevete). All. Sanchez

Arbitro: Alessandro Cutrufo di Catania

Assistenti: Marco di Bartolomeo di Campobasso e Matteo Gentile di Isernia

Espulsi: 73’ Tommasini

Ammoniti: Meneses, Salto Lomba, Marin, Graziano, Giambuzzi (MAT), Tommasini, Esposito, Varchetta, De Angelis (MAR)

Reti: 14’ Aracri

Parabita (LE). Prova di compattezza per gli uomini di mr. Sanchez dove in Puglia hanno colto il risultato pieno grazie ad una rete di Aracri al 15’ del primo tempo, per la seconda vittoria in trasferta, la prima in Puglia. Tre punti in trasferta che valgono oro contro una diretta concorrente, adesso si attende il programma completo delle gare di domenica per avere un quadro più chiaro della classifica, ma comunque già in linea con i propositi di stagione. Privi di Peluso, squalificato, mr. Sanchez inserisce Massaro e conferma il blocco visto la scorsa Domenica con la Casertana. La scelta è saggia, suo l’assist per Aracri in rete. Sin dai primi minuti i pugliesi cercano di dare poco respiro alla manovra ai biancoazzurri, le doti tecniche in rosa della Mariglianese hanno messo in guardia mr. Branà, nei preparativi di gara. Gara ostica vista l’alta posta in palio. Alla prima vera occasione, la Mariglianese va in gol. Al 14’ De Angelis strappa ai pugliesi in tentativo di uscita, riceve Langella per Faiello che delizia un filtrante per Massaro, appena in area sulla destra vede l’inserimento di Aracri sul secondo palo, il centrocampista chiama e riceve per un piatto destro ad un metro dalla linea di porta. 0-1. Alla rete subìta il Matino tenta una reazione più di cuore che di testa. La Mariglianese controlla con ordine. Al 27’ brivido per la Mariglianese. Traversone dalla sinistra per la testa di Grandis, Varchetta respinge sulla linea. Al 35’ una punizione sul lato corto a destra di de Angelis, impegna l’estremo pugliese a liberare l’area. La prima frazione scivola alla fine del primo tempo senza azioni di nota. La seconda frazione inizia con i pugliesi che vogliono riequilibrare la gara ma al 50’ è Aracri ad impegnare il portiere su punizione dal limite. Al 67’ buona occasione per i biancazzurri, Faiello sulla destra lavora un buon pallone per De Martino che mette al centro per Esposito, di spalle alla porta addomestica la sfera ed in girata il pallonetto viene smanacciato in angolo dal portiere. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Tommasini in girata di poco fuori. Al 70’ i padroni di casa impensieriscono la difesa mariglianese con un colpo di testa da buona posizione, alto. Al 73’ Cutrufo di Catania, vede un po' di confusione in area, in attesa di un calcio d’angolo, ne fa le spese Tommasini già ammonito, doppio giallo e rientro anticipato negli spogliatoi. Con i minuti, i padroni di casa cercano di sfruttare la superiorità numerica. Mr, Sanchez corre ai ripari, dentro De Giorgi in luogo di Aracri, Esposito resta a fare reparto per tenere alto il terminale di gioco. Al minuto 87, la Mariglianese sfiora il raddoppio. Massaro riceve dalla sua linea, produce 70 metri in progressione sulla sinistra, entra in area in solitudine con il portiere ma sciupa incredibilmente al lato. Al termine di una gara difficilissima la Mariglianese merita questa vittoria, la seconda consecutiva, per tenacia e qualità di gioco. Adesso, a partire da Mercoledì, ci aspetta un doppio turno casalingo con Lavello e Bitonto, entrambe candidate al salto di categoria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Credendino >>




Articoli correlati



Altro da questo autore