Il Napoli ritrova il successo al Maradona: una perla di Petagna stende la Sampdoria

Giuseppe Lombardi

1-0 il finale. Esordio per Tuanzebe, si fa male Insigne

Nella ventunesima giornata di campionato il Napoli affronta la Sampdoria allo stadio Diego Armando Maradona. Azzurri in campo con il 4-2-3-1 con Elmas, Mertens e Insigne alle spalle di Petagna. I blucerchiati rispondono con un 4-4-2 con il tandem offensivo composto da Quagliarella e Gabbiadini.


Nella prima frazione di gioco gli azzurri mantengono il possesso, facendo girare fluidamente la palla nella metà campo avversaria ma senza trovare il guizzo vincente. Al tredicesimo Gabbiadini calcia da fuori ma non inquadra lo specchio. Il primo pericolo creato dai partenopei arriva al ventisettesimo, con un tiro da fuori di Rrahmani che costringe Audero a rifugiarsi in corner. Quattro minuti dopo Insigne è costretto ad abbandonare il campo a causa di qualche problema all'adduttore: entra al suo posto Politano. Al trentatreesimo Ghoulam ci prova su punizione, ma il portiere ospite smanaccia in angolo. Due minuti dopo viene annullata la rete di Juan Jesus, su situazione di palla inattiva, a causa di un fuorigioco millimetrico del difensore ex Roma. Al quarantesimo Politano si accentra e scarica un mancino violento che sfiora il palo alla sinistra di Audero. Tre minuti più tardi il Napoli si porta in vantaggio: Mertens cade in area, Ferrari colpisce malissimo di testa e Petagna con una splendida acrobazia timbra il cartellino. Si va così all'intervallo sul punteggio di 1-0.


Nella ripresa Di Lorenzo tenta la conclusione volante al sesto minuto, ma la sua conclusione termina al lato. Al decimo Elmas vede l'inserimento di Mertens, che non arriva per un soffio all'appuntamento con la sfera. I padroni di casa continuano a gestire il palleggio nella metà campo avversario, rischiando ben poco. Al ventitreesimo un cross insidioso di Ghoulam viene ben respinto dal neo entrato Falcone, che allontana la minaccia. A dieci minuti dal termine entrano Tuanzebe e Fabiàn Ruiz in luogo di Ghoulam e Demme. Al trentanovesimo Mertens ci prova da fuori con il destro sfiorando il legno. Il Napoli riesce a conservare il vantaggio fino al quarantottesimo e conquista così tre punti di importanza fondamentale. Fischio finale al Maradona: Napoli-Sampdoria 1-0.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore