Mariglianese: a peso d'oro la vittoria di misura con il Matino. 1-0

Antonio Credendino

La rete su autorete nel primo tempo. Sciupate diverse occasioni nella ripresa

MARIGLIANO - Tre punti preziosissimi in chiave salvezza per gli uomini di Mr. Sanchez, giunti al termine di una gara ostica a cinque giornate dalla fine del campionato. Senza quattro titolari, Varchetta, Tommasini Palumbo e Faiello tra squalificati e riposi precauzionali, Mariglianese e Matino, al “Santa Maria delle Grazie”, sono stati accolti da un clima primaverile, meno dai tifosi per la disposizione del Giudice Sportivo della gara a porte chiuse. Al 3’ i pugliesi tentano di impensierire Maione, il tentativo di cross al centro da parte di Calò non trova nessuno di testa, l’estremo di casa in presa alta. Al 5’ la prima vera occasione per la Mariglianese. Consueto giro palla, Micillo vede l’inserimento in area di Marzano. Il centrocampista tenuto ad uomo, sfodera un destro per una conclusione ravvicinata, Leuci con una prodezza di salva. Al 12’ episodio dubbio in area pugliese. De Giorgi, dal cerchio di centrocampo, vede l’inserimento di Aracri in area, il sig. Poli di Verona lo ferma per fuorigioco , evidenti i dubbi. Al 20’ Aracri su punizione dal limite, sfiora l’incrocio alla sinistra di Leuci. Al 22’ risponde il Matino con Prete su punizione dal limite, De Giorgi salva di testa in angolo. Al 25’ Inguscio per gli ospiti, tenta un diagonale in area, la sfera è respinta dalla difesa. Al 30’ la Mariglianese passa in vantaggio. Uscita sulla sinistra con Aracri defilato, il fantasista vede la sovrapposizione di Marzano e viene servito di tacco, il cross dalla sinistra per Esposito sul secondo palo è anticipato di testa da Rantucho ma purtroppo indirizza la sfera alle spalle del suo portiere. 1-0. La gara si ravviva, il Matino più cuore che testa nella reazione, i padroni di casa attuano un discreto possesso nel tentativo di individuare l’imbucata per Esposito ed Aracri. Nella ripresa gli ospiti si vedono più volitivi, ma la difesa mariglianese protegge con ordine Maione. Al 50’ il pugliese Inguscio tenta dal limite, buona la coordinazione ma sfera alta sulla traversa. Al 52’ il Matino rischia di complicarsi. Rimoli per un sinistro a giro, Leuci dapprima in presa alta ma poi gli scappa la sfera dalle mani e prima che si indirizza in porta, la blocca a terra. Al 65’ un colpo di testa ravvicinato di Esposito, Leuci salva. Al 68’ proteste accese in area locale. Sugli sviluppi di una punizione dal limite, il colpo di testa in mischia di Cimino avrebbe impattato un braccio in mischia. Le proteste dei pugliesi sono vivaci, Poli di Verona zittisce gli ospiti. Al 75’ Esposito non sfrutta un errore difensivo. Il recupero della sfera dal limite per un pallonetto, di poco alto. Nei minuti finali occasioni su ambo i fronti. Esposito lanciato sul filo del fuorigioco, in solitudine con Leuci, sciupa con presa a terra del portiere. Aracri servito da Esposito, rigore in movimento ma palla di poco al lato. Morra per gli ospiti al 43’, impegna in due tempi Maione con un diagonale. Dopo quattro minuti di recupero, Poli di Verona archivia la gara. La strada della prima parte di Campionato è stata intrapresa, l’allontanamento della zona “play out” è iniziato, resta solo continuare con lo spirito di sacrificio, le prossime cinque gare più i 45 minuti con il Nardò. Con le ultime gare viste, la salvezza è ad un passo. Uniti si raggiungono gli obiettivi. Da Marigliano è tutto e Buona Pasqua a tutti gli sportivi da parte della US Mariglianese.

 

US Mariglianese: Maione, Micillo, De Angelis, De Giorgi, Pantano, Marzano  (75’ Massaro 6), De Martino  (89’ Strazzullo), Langella, Esposito (90’ Ragosta), Aracri, Rimoli (76’ Tagliamonte). A Disp. Cafariello, Arrivoli, Fiorillo, Strazzullo, Torromacco, , Varchetta.  All. Luigi Sanchez

 

Virtus Matino: Leuci, Prete, Patronelli, Tarantino, Rantucho, Meola, Monopoli, Calò (50’ Cimino), Stauciuc (55’ Morra), Palmisano, Inguscio. A disp. Caputo, Michel, Fina, D’Andria, Maxime, Gramegna, Gianotta, Morra. All.: Branà

 

Arbitro: Alberto Poli di Verona

Assistenti: Pietro Serra di Tivoli e Vickraj Andrea di Civitavecchia

 

Reti: 30’ Autorete Rantucho

 

Ammoniti: Pantano, Rimoli, Maione, Micillo (MA), Prete, Leuci (MT)

Note: Gara a porte chiuse su decisione del Giudice Sportivo

 

Nella Foto di Marco Credendino: Mr. Sanchez a fine gara

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Credendino >>




Articoli correlati



Altro da questo autore