Notte magica al Maradona: il Napoli travolge il Liverpool

Giuseppe Lombardi

4-1 il finale; doppietta di Zielinski

Nella prima partita della fase a gironi di Champions League il Napoli affronta il Liverpool allo stadio Diego Armando Maradona. Azzurri in campo con il 4-3-3 con Politano e Kvaratskhelia accanto ad Osimhen. Gli inglesi rispondono con un modulo speculare con Salah e Luis Diaz a supporto di Firmino.


Nella prima frazione di gioco Di Lorenzo imbecca Osimhen, che supera Alisson in dribbling e da posizione defilata colpisce il palo. Subito dopo azione spettacolare del Napoli, con Kvaratskhelia che appoggia per Zielinski, il quale tira di prima intenzione e Milner respinge di mano in area: dal dischetto il polacco spiazza Alisson e porta i suoi in vantaggio. Al sedicesimo Van Dijk atterra Osimhen: con l'ausilio del VAR viene decretato un altro penalty, ma stavolta Alisson para il rigore calciato da Osimhen. Al ventiduesimo Arnold ci prova su punizione, ma Meret devia in corner. Al ventottesimo Politano serve Osimhen, che va via in velocità e scarica per Kvaratskhelia che si fa murare clamorosamente da Van Dijk. Tre minuti dopo Salah si gira in area e calcia ma Meret blocca in sicurezza. Al trentunesimo splendida  triangolazione tra Zielinski e Anguissa, con quest'ultimo che fredda il portiere avversario con un tiro a fil di palo. Il Liverpool risponde con Van Dijk, il quale da calcio piazzato la prende di testa chiamando Meret ad una grande risposta. Al quarantunesimo Osimhen è costretto al forfait a causa di un problema muscolare: al suo posto entra Simeone. Neanche il tempo di mettere il piede in campo e il Cholito subito va in gol sfruttando un assist geniale del solito Kvaratskhelia. Si va così all'intervallo sul punteggio di 3-0.


Nella ripresa Anguissa lancia in profondità Simeone, che vede l'inserimento a rimorchio di Zielinski per il poker azzurro. Subito dopo i partenopei commettono un errore in disimpegno e Luis Diaz riapre la contesa con un bel diagonale dal limite. Al dodicesimo entrano in campo Zerbin e Lozano al posto di Politano e Kvaratskhelia. Al sedicesimo grande colpo di testa di Luis Diaz ma Meret compie una grande parata. Al ventinovesimo entrano Mario Rui ed Elmas in luogo di Olivera e Zielinski. Il Napoli riesce a gestire l'ampio vantaggio e conclude così una notte trionfale: Liverpool annichilito 4-1.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



B&B Utopia
test 300x250
In Evidenza
test 300x250