La Marigliano cestistica resta senza tifosi

Giovanni Caruso

Sfide decisive per pochi intimi

MARIGLIANO - I campionati di pallacanestro volgono al termine, siamo arrivati oramai al momento clou della stagione. E domenica 13 maggio potrebbe segnare in positivo il destino delle due squadre mariglianesi.

E si perchè la Promobasket, per quanto riguarda il campionato di serie D, sarà impegnata nella terza e decisiva sfida in casa dell'Irpinia Basket alle ore 18 in quel di Avellino, mentre le ragazze del New Cap chiuderanno la stagione regolare in quel di Potenza in un vero e proprio spareggio dato che chi uscirà vincitore sarà prmosso direttamente in serie B senza passare per i play-off.

Fortunatamente entrambe le partite, se dovessero andare male, non chiuderanno la stagione per nessuna delle due compagini ma ciò che è avvenuto nell'immediata vigilia è veramente scandaloso. Si, perchè all'improvviso sia il palazzetto "Vito Lepore" di via Anzio a Potenza che la Palaestra Comunale di Avellino diventano omologate per 90 posti la prima e addirittura per 50 la seconda cosa che, regolamento alla mano consente a New Cap e Promobasket di poter essere seguiti da 18 e 10 tifosi rispettivamente dato che alla squadra ospite tocca il 20% dei posti.

La prima cosa che viene in mente è che Irpinia - Promobasket e Potenza - New Cap si sono gia disputate nel corso della stagione sugli stessi campi senza nessun tipo di limite agli spettatori e senza alcun problema di ordine pubblico, ordine pubblico che non è mai stato un problema in tutte le partite disputate fin qui dalle due squadre sia in casa che in trasferta.

  Appena due giorni fa si è disputata gara 2 tra Promobasket ed Irpinia al Pala "Napolitano" in un palasport strapieno, senza nessun tipo di problema e con una buona rappresentanza di tifosi ospiti. Si tifa, si fischia l'avversario, con gli sfottò si può andare un po oltre ma sono cose normalissime che succedono su tutti i campi ed in tutte le categorie senza che vengano presi dei provvedimenti restrittivi. 

Questa assurda decisione è solamente un insulto ed un oltraggio alle due società mariglianesi ed una mortificazione per i tantissimi tifosi che arebbero solo voluto seguiore ed incitare le proprie squadre, facendo sentire il loro calore nel momento topico della stagione.

L'augurio che facciamo ai ragazzi della serie D ed alle ragazze della serie C è di riuscire a trionfare lo stesso per poter festeggiare poi tutti insieme e dare ulteriore lustro ad un movimento che è da sempre uno degli elementi trainanti della nostra città. Forza Promobasket e Forza New Cap!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giovanni Caruso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore