Seconda gara in F2 e F1 circuito per Richard Ingarra

Giovanni Caruso

Campionato categorie F2 ed F1 circuito, dopo anni di gare nella categoria F2 Endurance.

Motori bollenti, velocità e tanta tanta acqua alla seconda gara del campionato italiano di moto d'acqua svoltasi il 17 e 18 giugno a Catanzaro. Ai nastri di partenza anche stavolta c'era il pilota mariglianese Richard Ingarra che ha disputato la seconda gara di campionato nelle categorie F2 ed F1 circuito, dopo anni di gare nella categoria F2 Endurance.

La competizione è stata organizzata dalla Federazione Italiana Motonautica e dall'associazione sportiva Amici Del Mare e si è disputata in due giorni in una splendida location. E' stata una gara con poca scorrevolezza per le condizioni di mare molto difficili, con non troppe possibilità di sorpasso se non a prezzo di grossi rischi e con partenze dove le moto letteralmente “decollavano” per le grosse onde.

  Richard con la sua moto Sea Doo rxpx 300 (preparata dal Team Marina 4 di Caorle), ha fatto la sua ottima figura conquistando nella categoria regina F1 il sesto posto e nella categoria F2 il quinto (gara 1 e gara 2), un bel passo avanti rispetto alla decima piazza conquistata in Veneto, ad Eraclea. Questa gara si è presentata sin dalla partenza molto impegnativa per il grosso spirito di competizione tra i piloti e, come già detto prima, per le difficili condizioni del mare.

Ingarra corre con una moto nuova con assetto e performance totalmente differenti dalla precedente (Kawasaki), dotata di componenti tecnologicamente avanzati ed in grado di erogare una potenza straordinaria grazie a scafo e telaio agili e maneggevoli che lo hanno costretto anche a perfezionare la sua preparazione atletica e l’impostazione tecnica di guida della moto in maniera più incisiva.

 La forza della mente dell'atleta deve essere istruita ed allenata alle pressioni, da ciò scaturisce la solidità mentale che permette poi di poter affrontare una giusta preparazione atletica per questo tipo di sport.

La prossima gara si terrà a Brindisi dal 30 giugno al 2 luglio. Tutti i piloti si daranno gran battaglia per accumulare quanti più punti in classifica in campionato.

Sentiamo Richard: "Ringrazio la brava Nadia Cristofalo per le foto scattate in gara ed il supporto barca di Pino e Stefano Giglio, due persone disponibilissime e di grande aiuto per questo di tipo di competizione.

Quest’anno grazie al lavoro ed alla forte collaborazione della Federazione Italiana Motonautica, del presidente della commissione piloti moto d'Acqua Giorgio Viscione e di tutti i piloti del campionato si stanno vedendo i tantissimi miglioramenti  ed i grandi risultati di visibilità di questo sport affascinante anche attraverso la carta stampata e le televisioni.

Ringrazio anche tutto lo staff che mi supporta e che mi aiuta in questa  affascinante avventura sportiva.

 

Un grande grazie inoltre al sostegno di  Istituti Iervolino partner e sponsor, a Raul Gabriele giovane velista abruzzese, all'amico Walter Cieri dell'Hotel Milano di San Salvo Marina che ci ospita per gli allenamenti ed anche la redazione di Marigliano.Net, per l'interessamento a questo sport e lo spazio che ci riserva". Il minimo per un amico, nonché concittadino che sa farsi valere. Ad maiora. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giovanni Caruso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250