Ultramarathon: un giovane di Marigliano taglia il traguardo dei 54km

Redazione

SORRENTO-POSITANO - Dicembre, vigilia delle feste natalizie, quando le città si accendono per dar luce alla festa più bella dell’anno, il runnig ha avuto uno dei suoi appuntamenti più importanti con la Ultramarathona Sorrento Positano da 54 Km. 

Domenica, 5 dicembre 2021, alle prime luci dell’alba, nello spettacolare e suggestivo scenario della Costiera sorrentina e di quella amalfitana, tra bellezze paesaggistiche, storiche e culturali della nostra terra, accompagnato dalla splendida atmosfera natalizia, circa 1.500 runner provenienti da 27 nazioni, hanno sfidato i propri limiti, in quel percorso che non può propriamente definirsi una passeggiata, con dislivelli che sfidano fiato e gambe, per una giornata all’insegna dello sport e della sana competizione. 

L’evento, targato ASD Napoli Runnig, ha rappresentato un importante segnale di ritorno alla normalità, dopo un anno in cui  l’intero mondo dello sport e non solo, si è fermato. 

Tra i runner spicca il nome di un nostro giovane concittadino, Carmine Guercia che, come si legge da un suo post sui social, è riuscito a tagliare il traguardo dei 54 km nonostante le difficoltà fisiche e climatiche incontrate durante il percorso e ad indossare l’abita medaglia al collo. 

Ci uniamo alla sua gioia, facendogli arrivare i nostri più sentiti complimenti, con l’auspicio, perché no, che anche la nostra Città possa essere teatro di manifestazioni sportivi come queste. 

Perché correre è simbolo di vita, correre significa spingersi oltre se stessi, per superare gli ostacoli; correre è sentire di non farcela per poi trovare la forza interiore necessaria per poter fare più di quanto si pensasse. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore