Marigliano, il liceo Colombo contro il cyberbullismo.

Anita Capasso

In classe entrano gli agenti della polizia postale. La preside Maria Grazia Manzo:"Con il silenzio siamo tutti complici. Denunciate i cybercarnefici che prendono in giro i ragazzi più fragili".

MARIGLIANO - No al cyberbullismo . Navigando in internet si corrono numerosi rischi. Le insidie che si nascondono sono veramente molteplici. Come mettersi al riparo ed evitare di cadere vittime dei bruti del web? Il liceo  Cristoforo Colombo  con la dirigente Maria Grazia Manzo mette  in guardia i propri studenti  attraverso una serie di incontri con la polizia postale.

 

 “Attenzione ai cybercarnefici che prendono di mira i ragazzi più fragili. Denunciateli  immediatamente –dice la preside Manzo- rivolgendovi ai professori,  venendo in presidenza. Siate sensibili verso i vostri compagni.  Con il silenzio siamo tutti complici”.   In cattedra gli agenti Cimminiello e Spiezia che nell’aula consiliare del comune di Marigliano hanno già incontrato le classi prime dei quattro indirizzi liceali  (scientifico, linguistico, artistico e delle scienze umane).

In tutto    250 studenti che  hanno partecipato alla conferenza sul tema della prevenzione e del contrasto del cyberbullismo. Un tema su cui non si scherza e che ogni giorno miete vittime.  Finalmente la legislazione si è resa conto di questa problematica con l’art. 2 della Legge 29 maggio 2017, N. 71, recante “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”, esprimendosi in tal modo: "Per  «cyberbullismo»  si  intende qualunque  forma  di  pressione,  aggressione,   molestia,   ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d'identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento  illecito  di  dati personali in danno  di  minorenni,  realizzata  per  via  telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi  ad  oggetto  anche uno o  più  componenti  della  famiglia  del  minore  il  cui  scopo intenzionale e predominante sia quello di  isolare  un  minore  o  un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco  dannoso, o la loro messa in ridicolo".

 Attraverso una comunicazione diretta e immediata, gli agenti Cimminiello e Spiezia del Compartimento di Napoli hanno dunque esposto ai ragazzi i molteplici rischi che si corrono navigando in internet, invitandoli a farne un uso consapevole e a destreggiarsi con cautela tra le insidie del web. A tale scopo si sono avvalsi  di efficaci filmati che hanno affrontato il tema dell’adescamento attraverso falsi identità.  E ancora la pedofilia,  la dipendenza dai social e il cyberbullismo.    

Proprio la dipendenza è un serio problema al pari dell’alcolismo e della droga.   Ragazzi vittime di videogiochi e di comunicazioni che diventano sempre più virtuali e prive del contatto umano.   Generazioni sempre più sole  che attraverso il web mostrano identità sempre più false. Ma chi sono realmente i giovani di oggi? Quali malesseri nascondono?   Ma non solo con internet è minacciata anche la privacy  che da venti anni è oggetto di tutela del Garante per la protezione dei dati personali.

“La partecipazione attenta dei ragazzi, sostenuta da interventi opportunamente sollecitati, ha confermato il loro grado di interesse per il mondo virtuale – affermano i professori -  in cui spesso si avventurano da soli e con conseguenze devastanti in alcuni casi, nell’illusoria convinzione dei genitori che reputano al sicuro i figli mentre  chattano tra le pareti delle loro camerette”.

Gli agenti hanno più volte invitato i ragazzi a rivolgersi ad adulti di riferimento, a chiedere aiuto in caso di adescamento, perché la Rete altera la realtà e crea suggestioni fatali, che è difficile riuscire a gestire da soli, senza rimanerne vittime.

 

Ma un passaggio importante è stato anche quello del richiamo alla responsabilità personale per quei ragazzi che usano il web come “cybercarnefici”, prendendo di mira compagni più fragili e facendoli oggetto delle loro minacce.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250