Concluso con successo al Liceo Carducci di Nola il I Certamen Nolanum.

Redazione

NOLA - Al via l’otto maggio la prima edizione del Certamen Nolanum, competizione di latino tra gli studenti dei licei, che si sono confrontati quest'anno sul tema "Identità ed alterità" , scelto nella profonda convinzione che esso sia quanto mai attuale in tutta Italia, in Europa e nel mondo: non a caso la prova si è svolta nel giorno in cui si celebra la Festa dell’Europa .

La manifestazione si è aperta nella serata dell'otto maggio  con l’accoglienza dei partecipanti delle altre regioni: accompagnatori e studenti nel corso di una piacevole cena a Villa Minieri hanno avuto modo di conoscersi  e rilassarsi in vista della prova, in compagnia anche  del Dirigente, dei docenti e degli studenti del Liceo Carducci.

La giornata successiva ha avuto inizio alle 8.30 con  l’accoglienza dei partecipanti: mentre gli studenti procedevano al riconoscimento e si preparavano alla prova, sotto la guida della commissione, presieduta dalla prof.ssa Marisa Squillante e costituita dalla professoressa Chiara Renda dell'Università Federico II di Napoli e dal professore Claudio Buongiovanni dell'Università Vanvitelli di Caserta, con il supporto della professoressa Tania Longobardi, i docenti venivano salutati dalla Dirigente per effettuare successivamente una visita ai monumenti di Nola.  La prova ha visto impegnati gli studenti Iuniores (secondo e terzo anno di Liceo) nella traduzione e nel commento di un brano di Cornelio Nepote e i Seniores ( quarto e quinto anno) su un passo di Livio, entrambi strettamente connessi con il tema del Certamen. A conclusione delle fatiche tutti i partecipanti hanno potuto ritemprarsi con il ricco e gustoso buffet preparato dall' istituto Alberghiero Russo di Cicciano.

Emozionante la cerimonia di premiazione del giorno 10. Gli studenti interni ed esterni, i docenti e tutti gli ospiti, dopo i saluti di S.E. Francesco Marino Vescovo di Nola e del Magnifico Rettore Gaetano Manfredi  che hanno sottolineato l'importanza dell'iniziativa per valorizzare  l' eccezionale  patrimonio culturale del nostro territorio per la formazione delle nuove generazioni, hanno seguito la lectio magistralis della  prof.ssa Rosalba Dimundo dell’Universita degli studi di Bari “Aldo Moro” su un tema sentito e attuale come "Amore e violenza" affrontato in una prospettiva classica  attraverso i testi di Ovidio.

 La mattinata si è conclusa con il momento più atteso da tutti i presenti, la proclamazione dei vincitori, divisi nelle sezioni dei partecipanti interni, ai quali i premi sono stati offerti dalla Fidapa e dal Rotary club di Nola,  e esterni, offerti dal Comune di Nola e da quello di Casamarciano. Per gli interni si sono distinti nell'ordine, dal primo posto alla menzione di merito, nella sezione Iuniores Sonia Romano, Cristina Spoletta, Maria Settembre e Maria Rosa Granese e per i Seniores Anna Maria Casillo, Antonio Sibilla, Alessandra Pia Abate e Giovanni Rillo. Per gli esterni i premi sono andati per la sezione Iuniores a Edoardo Toma del Liceo Montalcini di Casarano, Francesco Cucchiara del liceo Genovesi di Napoli, Marianna Fiola del Liceo Vico e Gabriele Annunziato del Liceo Ferraris di Taranto; tra i seniores sono risultati vincitori Anna Amodio del Liceo Vico di Napoli, Adriana Catapano del Liceo Umberto I di Napoli, Antonio Caputo del liceo Cirillo di Aversa e Maria Mattiello del Liceo De Liguori di Acerra.  La partecipazione a questa prima edizione è stata ampia, viva, emozionante e ciò sembra un'ottima premessa perché questa iniziativa assuma il significato di un incontro annuale irrinunciabile.    
     
Rosa Anna Quindici

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250