Marigliano, sagra delle melanzana dal 22 al 24 al parco Verde.

Anita Capasso

Da Parma a Marigliano per la sagra della melanzana. Appuntamento al Parco Verde di Miuli dal 22 al 24 giugno. --- LOCANDINA ---

MARIGLIANO. Siamo a Parma e cosa può essere meglio del piatto tipico locale? Quando si viaggia si vogliono fare nuove esperienze culinarie. Vada per la parmigiana? Il cameriere ci guarda stupito? La parmigiana? Qui col nome Parmigiano c’ è solo il formaggio. Oh mio Dio, la parmigiana è un piatto tipico partenopeo a base di melanzane affogate nella salsa e spruzzate di formaggio parmigiano, in quantità indefinite.

 Dove gustarla? A Marigliano,  dove se no? Alla tradizionale sagra della melanzana, oramai giunta alla 14esima edizione, che si terrà dal 22 al 24 giugno al parco Verde.

 La prevendita dei biglietti è già partita dal 15 giugno, presso la location ospitante, il parco Verde. Le melanzane qui acquistano un sapore tutto speciale, grazie alle sapienti mani dei volontari della cucina riuniti nel Crc, circuito ricreativo culturale. Uomini che si mettono in gioco nell’arte culinaria con il sostegno delle proprie mogli. La cucina è quella che lancia i prodotti tipici locali e che diventa una kermesse che oltrepassa i confini regionali.

“ Non c’è neanche più bisogno della pubblicità –commenta Sebastiano Sapio, uno dei master chef- perché la manifestazione è talmente attesa che il passaparola va avanti con la carica delle migliaia di presenze”.

Dalla cucina escono prelibatezze nostrane e per quest’anno si scommette anche sul “cuzzetiello” ripieno di polpette e melanzane, ovviamente. Prenotazioni sono già arrivate anche dalla Calabria, regione che in quanto a sapori del sud se ne intende. Ma cosa è il cuzzetiello? Sono le punte estreme del pezzo di pane cafone, quello per cui si fa la corsa e ci si tira anche a capelli per accaparrarselo quando è caldo ed appena sfornato.

 Solo melanzane e polpette? No golosoni,  anche il cuppettiello con le alici fritte e gamberi e calamari. Il tutto innaffiato da buon vino, calici di birra e bibite. Insomma si accontentano tutti.

Siamo in provincia di Napoli, a Marigliano, salendo per via Somma, in un’oasi verde in mezzo al cemento, ben tenuta dal signore Ardolino che gestisce l’area dell’ex acquedotto con passione e amore. Pochi sanno che a Marigliano, in località Miuli, c’è questo polmone nel cuore della città.

Qui si terrà la sagra. In un ambiente accogliente che lancia il concetto di città a misura di bambino e bambina. E se si mangia bene e ci si diverte lasciando a casa i problemi che non mancano mai è ancora meglio. Benvenuti alla sagra della melanzana. Inizia il countdown. Si può ballare e ci si può divertire.

Venerdì si apre con “Zuoccole, tammorre e femmene”, a ritmo di scetavaiasse e putiputi. Sabato: si degusta a ritmo latino americano . Domenica i riflettori sono puntati sulla danza con il centro Azzurro e Elsa dance. Non mancherà neanche l’intrattenimento per bambini. Inizia la stagione degli eventi in una città che può esprimere enormi potenzialità sul piano ludico e ricreativo nell’ottica del rilancio culturale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250