Marigliano, weekend di filosofia tra Umberto Galimberti e osservazioni astronomiche

Viviana Papilio

Risonanze filosofiche:il Festival nel Castello Ducale di Marigliano. Dedicato al rapporto tra comunità e luoghi.

MARIGLIANO - Il 2018 sembra essere l’anno zero per la città di Marigliano. Una Rinascenza culturale e una partecipazione prima sconosciute spezzano l’inerzia di un momento storico che ha reso abitudinaria l’attitudine alle negatività e alla facile indignazione mai suffragata da reali spinte al cambiamento.

 Se la cultura è tornata in circolo invertendo la tendenza lo si deve alle tante iniziative promosse dalle Associazioni locali tra le quali spicca Oltremarigliano, questa volta ideatrice e organizzatrice del primo festival filosofico cittadino.

 Si tratta di Risonanze filosofiche, un evento eccezionale che si svolgerà sabato 30 giugno e domenica 1 luglio presso il Castello Ducale - ancora una volta aperto in forma totalmente gratuita alla comunità - e che propone una riflessione sul rapporto tra cittadini e territorio, favorendo dialogo e confronto. L’iniziativa, promossa dal prof. Francesco Prudente, si pone a coronamento di una riflessione iniziata già a marzo con un corso di filosofia insistente su questi stessi temi.

 Il programma, consultabile dalla locandina riportata in foto, è ricchissimo. Personalità eminenti del pensiero filosofico contemporaneo saranno ospiti del festival, tra cui il prof. Umberto Galimberti che sabato alle ore 11 nel salone ubicato al primo piano del Castello, offrirà una lectio magistralis sull’intricato rapporto che lega i giovani alla città.

Tra laboratori di teatro e performance filosofiche, si svolgeranno due momenti di grande suggestione: la passeggiata peripatetica nel Boschetto del Castello alla luce dorata del tramonto, in compagnia del prof. Giuseppe Ferraro, e “Il cielo stellato sopra di noi”, osservazioni astronomiche completamente al buio. Grazie alla sapienza e alla guida esperta di Giovanni Covone, astrofisico, e Francesco Romano, astrofilosofo, sarà possibile scrutare la volta celeste sulle orme di Galileo Galilei.

 Domenica, nella stessa sala del salone e sempre alle 11 si aprirà la tavola rotonda che verterà sul rapporto attualissimo tra filosofia e serie TV, in compagnia di Tommaso Ariemma, autore del libro “La filosofia spiegata con le serie Tv”.

 Di pomeriggio una nuova passeggiata peripatetica, questa volta guidata della prof.ssa Elisabetta Zamarchi, docente di filosofia e consulente filosofico, che ci condurrà alla scoperta dell’alterità, e nuove osservazioni astronomiche alla scoperta di Giove e altri pianeti, saranno offerte ai fruitori.

 Menzione doverosa va al prof. Aldo Masullo, filosofo nolano di altissima levatura che ha voluto generosamente premiare il festival con alcune riflessioni sul senso della comunità.

Infine il festival si concluderà con un simbolico passaggio di testimone. A chiudere la rassegna sarà infatti il momento musicale del trio formato da Giuseppe D’Alessandro, Massimo Imperatore e Vincenzo Lamagna, assi portanti del “Marigliano in jazz”, il più prestigioso degli eventi musicali che da anni si tiene a Marigliano nel mese di luglio, vanto indiscusso per la città.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore