Nola, il liceo Carducci vince ancora e si prepara alla seconda edizione del Certamen Nolanum

Redazione

NOLA - Gli studenti del liceo “G. Carducci” di Nola, ancora una volta, dimostrano tutta la loro validità ed eccellenza. Questa volta hanno trionfato a ben due certamina -competizione di traduzione- nazionali di latino. Difatti, sul podio del Certamen Senecanum indetto dal liceo “F. Quercia” di Marcianise (CE), sono saliti al primo posto Salvatore Ambrosino (III D), al secondo Giuseppe Spiezia (III G) e al terzo Annamaria Casillo (III G) , vincendo così un premio in danaro; menzione di merito è stata vinta da Francesco Orlacchio (III G).

 

 I carducciani, ancora, si sono distinti al Certamen Classicum Hirpinum indetto dal liceo “P.Colletta” di Avellino. La classifica è risultata la medesima del Certamen Senecanum eccezion fatta per la menzione di merito andata ad Antonio Sibilla (III B).

 Il “Carducci”, quindi, si impone con tutta la sua autorevolezza sul territorio locale e nazionale e, peraltro, si prepara anche alla seconda edizione nazionale del Certamen Nolanum che si terrà a breve, nei giorni 27-28-29 marzo. Il Certamen, che coinvolge licei campani e licei di altre Regioni, avrà per tema “Paesaggio e letteratura: ambiente urbano, ambiente rurale, ambiente provinciale”.

I partecipanti della sezione Junior dovranno tradurre e commentare un passo a scelta di Cesare o Cornelio Nepote, mentre gli studenti della sezione Senior potranno scegliere tra Virgilio e Tacito. Il Certamen, presieduto dalla prof.ssa Marisa Squillante, docente ordinario di Letteratura Latina presso l'Università Federico II di Napoli, si avvale del patrocinio dei Comuni di Nola, Casamrciano, degli Uffici scolastici, dell' USR Campania, della Diocesi di Nola e di varie associazioni culturali come Rotary,Cirtam e Fidapa. 


       Francesco Di Palma

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore