Cicciano: grande partecipazione al teatro Nadur dove e' stata celebrata la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilita'

Viviana Papilio

CICCIANO - L’Associazione UILDM Cicciano, presieduta dal giovane Benito De Luca, ha ricordato la “Giornata Internazionale dei diritti delle persone con Disabilità” con un evento spettacolo che si è svolto questa mattina presso il teatro Nadur di Cicciano.

La manifestazione è stata introdotta dai saluti di rito dei rappresentati delle Istituzioni: dal presidente della Uildm al Sindaco della comunità ciccianese, Giovanni Corrado, dal neoassessore alle politiche sociali alla dirigente Carmela Maria Napolitano dell’Ipsseoa “Carmine Russo”, istituto scolastico presente con una delegazione di studenti vivaci e coinvolti.

Momenti musicali hanno animato la mattinata: un doppio concerto che ha avuto come protagonisti il cantante Myky Petillo e la “Scooppiati diversamente band feat Alice Clarini” con il loro repertorio inedito che mischia pluralità di generi dando vita ad una armoniosa coralità.

Lo show tenutosi questa mattina è stato l’atto conclusivo di un progetto sull’inclusione e la sensibilizzazione svoltosi da inizio anno scolastico e cha ha riguardato gli studenti di due Istituti Superiori del territorio: il succitato Ipsseoa “Carmine Russo” e il Liceo “Enrico Medi”, guidato dalla dirigente Maria Grazia Manzo. A muovere le fila della partecipazione e della scoperta dell’altro nella sua unicità quale individuo esistente a prescindere dalle abilità che porta con sè, il sempre attento e acuto Giovanni De Luca, già presidente della Uildm Cicciano di cui continua ad essere l’anima vivida e instancabile.

Una giornata da ricordare anche per la responsabile partecipazione degli studenti convenuti che hanno saputo assistere con sentito rispetto ed effettivo interesse allo show, sintomo rinfrancante di una istruzione che, quando funziona, raccoglie i buoni frutti della sua scrupolosa semina.

Di particolare peso le parole della dirigente Napolitano che ha ricordato come presso l’Ipsseoa Carmine Russo siano presenti circa 100 studenti affetti da disabilità e alla cui formazione e preparazione al mondo del lavoro si concorre in perfetta sintonia con il resto degli alunni. Non solo parole a giudicare dal modo in cui il nutrito gruppo di adolescenti ha preso parte all’iniziativa: entusiasmandosi fino a straripare sul palcoscenico, oppure emozionandosi durante il duetto di Myky e Anna (Anna Teresa Donadeo), ragazza che coltiva e cura il suo sogno di diventare cantante.

“Sono orgoglioso di aver preso parte a questa iniziativa e di poter duettare con Anna su questo palco: Anna fa parte di quella schiera di guerrieri che spesso trovano posto nelle mie canzoni e che combattano ogni giorno per vivere la propria vita e realizzare i propri sogni”, ha dichiarato Myky a margine della toccante reinterpretazione di “Perfect” eseguita in coppia con la giovane cantante.

Altrettanta grinta è stata veicolata dalla note della “Scooppiati diversamente band feat Alice Clarini che già dal nome si fa portatrice della sua unicità: si tratta di una band esemplare quando si parla di integrazione ed eguaglianza. E’ composta da ragazzi accomunati dalla passione per la musica e che della musica fanno il loro canale di comunicazione primario; del tutto secondario –quand’anche superfluo- dire che in questo progetto sono confluite persone con disabilità e persone normodotate, ma lo riportiamo in virtù della specificità della manifestazione ed auspicando una virata culturale che consenta di raccontare gli individui senza il bisogno di categorizzarli.

L’intera kermesse si è svolta nella cornice artistica del disegnatore e artista Vittorio Savinelli, nelle cui opere, visionarie e pungenti, caotiche e allegoriche, trabocca tutto il suo mondo sotto forma di flusso di coscienza salvo e brado dalla costrizione cui la distrofia lo ha soltanto in parte costretto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore