Brusciano, ultima domenica di avvento tra canti e amore per i più deboli

Anita Capasso

BRUSCIANO. Ultima Domenica di avvento tra divertimento, musica e spettacolo all’aperto. Il popolo si riappropria di piazza XI Settembre isolando la criminalità e il male del vivere.  Da piazza di bulli e spacciatori a piazza della cultura e della sensibilità per i più deboli. Il passo è  breve. Si è puntato su un Natale di eventi ludici per sensibilizzare sulla disabilità e l’autismo. 

"Divertimento sì - afferma Giacomo Romano- ma senza dimenticare coloro che hanno bisogno di noi".  A farla da padrone sono i colori e l’arte con in campo le associazioni  Sa.Ma e Insieme si Può. Il sindaco Giacomo Romano e la rosa di assessori tra cui l’assessore Monica Cito stanno rendendo viva la piazza per far sentire forte il peso dello Stato.

Non uno  Stato di repressione, ma di bellezza e amore. Laddove regna l’armonia e l’ attenzione la noia e il brutto non hanno molte speranze. Nel pomeriggio di domenica è arrivata anche la slitta con Babbo Natale. Che felicità negli occhi dei bambini e negli adulti…una speranza in questo periodo storico tra i più difficili.

E così via con i canti natalizi e la sfilata dei bambini tra la casetta di Babbo Natale e gli elfi. Brusciano vive e si trasforma in un paesaggio fiabesco. La magia del Natale c’è con l’associazione “Una città che”…va avanti nel segno del cambiamento.

In piazza anche le scuole De Filippo e De Ruggiero con i mercatini di Natale. E' questa la Brusciano che vive e che ha sempre avuto nel cuore la gioia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore