Marigliano, il chiostro dà vita al convento di San Vito

Anita Capasso

MARIGLIANO - Martedì 5 luglio 2022 alle ore 19 sarà inaugurato il chiostro cinquecentesco del Convento di S. Vito in Marigliano, segnalato con 17.626 voti, nel censimento del 2018 de “I Luoghi del Cuore promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Un risultato reso possibile anche grazie all’impegno della Delegazione FAI di Napoli e dei suoi volontari, che ha consentito al piccolo chiostro di San Vito di accedere ad un contributo economico per il restauro del pozzo e delle colonne.

Il superiore pro tempore del Convento, P. Giuseppe Sorrentino, facendosi promotore della raccolta firma nel 2018 ha portato a compimento un’altra opera da anni trascurata: il restauro e la valorizzazione del chiostro. Sotto l’attenta supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Napoli, grazie al FAI e a Intesa San Paolo sono stati restaurati il pozzo e le colonne mentre grazie ai fedeli e alle iniziative di beneficenza dei frati sono stati possibili il restauro degli archi, l’impianto elettrico, la tinteggiatura e il recupero di un angolo affrescato del meraviglioso chiostro.

“Tanto è stato fatto soprattutto grazie all’incentivo iniziale del FAI, ma tanto ancora resta da fare! – ci dice P. Giuseppe - Sarebbe bello far venir fuori gli affreschi con gli anni coperti e che certamente sono ancora recuperabili con un certosino lavoro. Facciamo appello a imprenditori e società del territorio per completare l’opera e restituire alla Città e ai fedeli il bellissimo chiostro.”

“Il progetto” - spiega l’ing. Marco Esposito dello studio Noema  ed il Restauratore Aldo Guida della Società Arco Restauri - “ha previsto un restauro conservativo e funzionale del chiostro Francescano. Dopo aver effettuato le azioni preliminari di pulitura e pre-consolidamento è stato effettuato il reintegro delle parti distaccate e la successiva stuccatura con malte a base di calce ed inerti, studiata per l’occasione con granulometrie e cromie adatte. Successivamente è stato effettuato il consolidamento a base di silicato d’etile e la protezione finale.”

I frati minori invitano la cittadinanza tutta a questa inaugurazione ufficiale martedì 5 luglio alle ore 19:00 alla presenza del Ministro Provinciale dei frati minori, P. Carlo D’Amodio; del presidente regionale FAI, Michele Pontecorvo Ricciardi, del capogruppo FAI di Nola, Mario Romano; dell’ing. Marco Esposito, direttore dei lavori e del dott. Aldo Guida, restauratore de “L’Arco Restauri”.

Al termine della presentazione dei lavori sono previste visite guidate e una piacevole degustazione.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore