Marigliano, festa di san Francesco al Santuario della Madonna della Speranza

Redazione

*** Locandine ***

MARIGLIANO - Ritorna la festa di San Francesco. Ritorna con un calendario ricco di iniziative di carattere religioso, culturale e ludico. Si inizia con sabato 1 ottobre, inizio del triduo, con il S. Rosario alle 18 e la Messa alle 19 con una particolare attenzione al creato grazie alle riflessioni proposte dal MASCI di Marigliano.

Domenica 2 ottobre alle ore 16 avrà luogo la processione con delle piccole soste di riflessione e preghiere francescane animate dalle comunità parrocchiali. Ecco l'itinerario: piazzale S. Vito, via Somma, via P. Michelangelo, via masseria Sommese, via masseria Allocca-Quadretti, via Garigliano, via Somma, sosta altezza parrocchia Miuli "S. Francesco e il creato", arrivo statua p. Pio, via Somma verso Marigliano, via P. Michelangelo, via Forno vecchio, parcheggio mons. Schettino, c.so Vittorio Emanuele, sosta parrocchia Marigliano "S. Francesco e il dialogo tra le religioni", c.so Umberto, sosta Comune " S. Francesco e l'Italia", via Alise, sosta parrocchia S. Nicola "S. Francesco e la pace", via Forno vecchio, via Di Giacomo, c.so Vittorio Emanuele, piazzale San Vito.

Al termine della processione S. Messa solenne presieduta da P. Giuseppe Sorrentino.
Lunedì 3 ottobre alle ore 18:45 accoglieremo il priore provinciale dei domenicani, p. Francesco Ricci, in memoria dell'amicizia tra S. Francesco e S. Domenico,  alle 19 la S. Messa e alle 20:15 la celebrazione del Transito di S. Francesco con drammatizzazione da parte dei giovani della Gi. Fra.

Martedì 4 ottobre, festa di S. Francesco alle ore 10 S. Messa con i bambini delle scuole di Marigliano e alle 19 la S. Messa solenne con il nostro vescovo mons. Francesco Marino.

Giovedì 6 ottobre, festa di S. Maria Francesca, dopo la S. Messa delle 19 ci sarà un incontro-confronto su "L'economia di Francesco".
Venerdì 7 ottobre, durante la S. Messa delle 19 ci sarà la consacrazione dei bambini alla Madonna.

Sabato 8 ottobre e domenica 9 sarà il tempo della fraternità e della festa con la sagra e l'animazione nel chiostro e nel piazzale del Santuario.
Domenica 9 sarà possibile visitare nel chiostro una mostra artistica, alle 11 i bambini potranno partecipare a un laboratorio didattico mentre alle 17  sempre nel chiostro ci sarà un' esibizione artistica con le tammorre.

Alle iniziative in programma è collegata la raccolta fondi per il restauro della statua lignea del poverello di Assisi.
"La festa di San Francesco significa per noi frati - afferma Fra Giuseppe Sorrentino - ripercorrere la vita, le scelte, la fede e la testimonianza di un giovane che 800 anni fa non ha avuto paura di mettersi in discussione iniziando una vita nuova. Oggi la Chiesa ci chiama a camminare insieme, in una logica di sinodalità. Francesco d'Assisi aveva compreso la bellezza della fraternità come via maestra per costruire una chiesa in rovina. Sperimentiamo anche noi, nonostante le difficoltà della diversità, la via della fraternità. Accogliamoci gli uni gli altri come dono di Dio, amiamoci come figli del Dio dell'amore, perdoniamoci in nome di Gesù che sulla croce anche per noi ha ripetuto parole di perdono e di pace, e allora sarà vera festa, allora gioirà in cielo S. Francesco, perché vedrà qui sulla Terra dei suoi figli che, come lui, scelgono la via del Vangelo per seguire le orme di Gesù nostro Signore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore