Marigliano in jazz, buona la prima!

Viviana Papilio

successo alla prima serata del Marigliano in jazz festival.

Riparte dalle origini la XII edizione del Marigliano in Jazz e cioè da Piazzetta Annunziata. Fu infatti il cuore del centro storico cittadino a fare da palcoscenico alla prima manifestazione che oggi si annovera tra gli appuntamenti fissi del jazz campano.

Ad aprire il festival nella prima serata è stato il Tomato Trio, esibitosi nella piazza gremita in un meraviglioso colloquio musicale che ha puntellato di note il cielo di quella che è stata una bella notte estiva a Marigliano.

L’impegno della  Skidoo, che da anni regala uno svago di qualità agli  avventori, è stato riconosciuto e premiato anche stavolta.

Tante sono state le iniziative che hanno fatto da spalla alla kermesse musicale. Si è iniziato nel pomeriggio con mostre di fotografia e disegni in Villa, per proseguire con la presentazione del libro di Gero Mannella “Scheletri nell’armadio” a cura di Una Banda di Cefali e della libreria Wojtek, presente con il suo stand.

Piacevolissimo il momento radiofonico da bordo palco con le interviste di Radio Plaza del Collettivo Utopia.

Presenti anche l’Associazione Nova Koinè con la tenda marocchina e i meravigliosi tatoo all’hennè e i live painting.

Infine la serata si è conclusa con una performance davvero coinvolgente: gli artisti Oreste Asa’ Silvestrino, Alfredo Troise, Pietro Mingione e i BATLAB tra pittura, musica e ritmo!

Si riprende stasera dal Chiostro dei Frati Minori di San Vito. Tutto è pronto per la seconda tappa.

Buon Marigliano in Jazz!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250