Standing ovation per Maryam Tancredi a The Voice: entra nel team di Al Bano.

Anita Capasso

SOMMA VESUVIANA - Standing ovation per la bellissima esibizione della 19enne Maryam Tancredi al talent show “The Voice”. Si girano tutti i coach all’unanimità: pronti ad accoglierla . Ma lei ha scelto di entrare nel team di Al Bano tra gli apprezzamenti di J Ax, Cristina Scabbia e Francesco Renga. La giuria si è alzata in piedi per applaudire il talento di questa giovane artista di casa nostra.

E’ di Somma Vesuviana e mette i brividi per quanto è brava. A “The Voice” fa eccellere  le sue corde vocali con “E’ la mia vita” e Al Bano non riesce a resistere: sul finale interviene con la sua portentosa voce unendosi a quella di Maryam . L’enfant prodige che è già entrata qualche anno fa nel grande schermo con la trasmissione “Ti lascio una canzone” sbaraglia e incanta i telespettatori. Strappa un sorriso J Ax che pure l’avrebbe voluta nella propria squadra: “Stai attenta che Al Bano ti porta a raccogliere l’uva”.

Ma qual è il curriculum di Maryam? Aveva 12 anni quando nel 2011 entrò nel talent condotto da Antonella Clerici. Bella, semplice e solare muove i suoi passi nel mondo della musica da piccolissima. Aveva appena nove anni quando fu ammessa a partecipare al festival” Musica Attiva” per la legalità abbinato al Premio Internazionale Gallo d’Oro. La sua giovanissima età lo vietava, ma ai provini rimasero tutti incantati per la sua enorme apertura vocale. Una voce graffiante che quando si esibì mise letteralmente in ginocchio i partecipanti alla kermesse.

Per premiarne il talento i membri della giuria Carmen D’Auria, Mario Capasso e Giovanni Villano istituirono un premio speciale. Prima ancora aveva partecipato al Camposano festival. Si vedeva già da allora che il cammino di Mariam nel mondo della musica sarebbe stato tutto in ascesa. “Aveva una tecnica innata e una maestria nella voce che non ti dà nessuna scuola –afferma Carmen D’Auria- una voce così la puoi solo ereditare da madre natura. Spettacolare la sua esibizione”.

I suoi principali sostenitori sono il padre Luigi e la madre Lina Pangiroli. “Era piccola e cantava. Si chiudeva nella stanza e cantava, cantava per ore e ore”. Lina col sorriso e l’emozione dice: “Ha prima imparato a cantare e poi a camminare”. Abbiamo capito subito che la sua strada era questa”. A 14 anni fu scelta a rappresentare l’Italia a Mosca ad un festival mondiale. Era il 2014 e da allora Mariam non ha smesso mai di studiare e di affinare la sua tecnica vocale.

La musica per lei è stato uno strumento di libertà e anche un mezzo per affermare che quelle che contano in una donna sono l’intelligenza e la bravura. “La musica per me è una rivincita contro chi diceva che con il mio aspetto fisico non ce l’avrei fatta”. Ma perché che aspetto fisico ha Mariam? Ha un volto dolce e sincero e un’ugola da brivido. Incarna la bellezza burrosa mediterranea ed è il top del top nel suo settore. Avanti tutta Maryam col vento in poppa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore